logo regione

Centro Servizi Aziendali - C.S.A. soc. coop. – Confcooperative Bergamo

Società di ricerca e sviluppo, progettazione, consulenza e servizi

Denominazione
Centro Servizi Aziendali - C.S.A. soc. coop.
Struttura di riferimento
Confcooperative Bergamo
Sito web
www.bergamo.confcooperative.it
Organismo di ricerca
No
Obiettivi strategici

Il C.S.A. CENTRO SERVIZI AZIENDALI soc. coop. , costituito nel 1975, è nato per gestire, anche indirettamente, tutti i servizi e le funzioni di assistenza proprie della CONFCOOPERATIVE Unione Provinciale di Bergamo. La società, nel rispetto dei principi cooperativistici e senza finalità speculative, si propone il fine di favorire l'attività di innovazione e miglioramento delle imprese cooperative associate assumendo ogni iniziativa intesa a promuovere lo sviluppo della libera cooperazione, la diffusione dei principi cooperativi e la qualificazione professionale dei dirigenti e soci delle cooperative. I settori di intervento sono: marketing, formazione ed aggiornamento degli operatori, informatica, progettazione di nuovi impianti tecnologici, miglioramento processo e prodotto, energia rinnovabile, audit energetici. Diversi sono i progetti in ambiti strategici: il Bilancio sociale delle cooperative associate tramite l'applicazione del modello del bilancio sociale cooperativo, software per la gestione informatizzata del libro soci, servizi di e-commerce per la messa in rete di servizi, sistema di consulenza tecnico-professionale di alto livello su tutte le materie relative all’innovazione tecnologica, servizio di consulenza più puntuale nel settore agricolo, iniziative di integrazione e intersettorialità, costruzione di reti efficienti fra le cooperative e i loro consorzi, iniziative volte a sostenere il mondo cooperativo tramite il finanziamento agevolato e la consulenza in tema di Credito e Finanza. Inoltre C.S.A. dispone di un ufficio formazione che opera per fornire servizi formativi ai soci e ai dipendenti delle cooperative, le attività principali sono la progettazione e l'erogazione di corsi di formazione il coordinamento di corsi di formazione. L'obiettivo di miglioramento che C.S.A. si propone in questo senso è quello di mantenere i risultati e soddisfare i clienti committenti. Per quanto riguarda la certificazione di qualità, essa è uno strumento che si pone l'obiettivo di organizzare l'attività aziendale in modo che risulti efficiente, ossia che sia realmente in grado di realizzare prodotti o servizi apprezzati dal cliente finale legati alla certificazione ambientale e di rintracciabilità, nella convinzione che l'adozione di sistemi di gestione certificati potrà fornire alle associate nuovi strumenti per mantenersi competitive sul mercato. I servizi di innovazione tecnologica sono strategici per lo sviluppo delle imprese cooperative per aggredire nuovi mercati e resistere alla globalizzazione. C.S.A. si pone come centro di innovazione ed incubatore tecnologico per la cooperazione bergamasca. Nel 2012 C.S.A. ha iniziato una attività di accompagnamento di imprese tecnologiche all'estero. Attualmente è in atto uno scambio di esperienze con Dubiotech a Dubai, Parco Scientifico negli UAE. C.S.A. ha poi intrapreso il sostegno ad imprese su bandi europei in particolare HORIZON 2020. Nel 2012 CSA è entrata a far parte del Cluster di Alta Tecnologia Agrifood Lombardia, il cui capofila è il Parco Tecnologico Padano di Lodi. C.S.A. ha inoltre sviluppato un nuovo progetto, denominato OFFICINA DELLE IDEE, che ha lo scopo di diffondere la conoscenza di un nuovo sistema di lavoro denominato spazion coworking che mira alla promozione e allo sviluppo di un modello d'impresa atto a sostenere la nascita di start-up. L'idea è quella di offrire ai lavoratori la possibilità di operare in un ambiente stimolante insieme ad altri professionisti, con l'intenzione di creare sinergie tra i vari attori dello spazio.

Servizi offerti al mercato
Ricerca
    Ricerca applicata
Trasferimento tecnologico
    Accelerazione/incubazione di start-up
    Servizi di laboratorio
        Analisi
    Progetto e sviluppo
        Sviluppo sperimentale e prototipale
Supporto al TT
    Ricerca partner, promozione di accordi
    Ricerca venture capital, ricerca fondi
Servizi ausiliari alla R&TT
    Servizi logistici e amministrativi
    Osservatori, studi, monitoraggio tecnologie
    Consulenza
        Consulenza tecnico-scientifica
        Consulenza organizzativa e BPR
    Project management
    Organizzazione eventi scientifici (convegni, seminari, workshop tecnico-scientifici conto terzi)
Settori scientifico-tecnologici
1 Agricoltura, Biologia & Scienze Ambientali
    1.1 Agricoltura/Agronomia
    1.8 Ambiente/Ecologia
4 Ingegneria, Calcolo e Tecnologia
    4.5 Scienza ed Ingegneria Informatica
7 Scienze Sociali e del Comportamento
    7.7 Management
    7.13 Lavoro Sociale e Politica Sociale
Settori scientifico-tecnologici aggiuntivi




Totale ricavi/entrate 2014 del CRTT
€ 1.632.751,02
Totale individui/teste 2014 del CRTT
14
Integrazioni
Cluster Tecnologici Lombardi di appartenenza
  • Cluster di Alta Tecnologia Agrifood Lombardia (CAT.AL)
Cluster Tecnologici Lombardi nei quali il crtt è mandatario/capofila
Nessuno
Informazioni aggiuntive: file
Nessuno

Contatti

Sede del crtt
Carlo Serassi 7
24125 BERGAMO BG Italia
Telefono: 035285511
Fax: 035231689
cangelli.a@confcooperative.it
Progetti 2014 2013 2012
N. progettidi R&TT relativi a bandi europei/internazionali presentati come partner 1 0 0
N. progetti di R&TT relativi a bandi europei/internazionali presentati come capofila 0 0 0
N. progetti di R&TT relativi a bandi europei/internazionali ammessi a finanziamento in cui partecipa come partner 0 0 0
N. progetti di R&TT relativi a bandi europei/internazionali ammessi a finanziamento in cui è capofila 0 0 0
Il centro ha realizzato progetti di R&TT negli ultimi 5 anni?
Periodo Descrizione
2014 Il progetto USAD, Urban Shuttle Autonomously Driven, nato dalla collaborazione con l'Università degli Studi di Milano Bicocca parte da un piccolo veicolo elettrico per sviluppare la guida autonoma. Il veicolo è a tutti gli effetti un robot, il cui ciclo base è "sense, plan, act": percepire, pianificare e agire, per poi ripetere questo ciclo infinitamente. Servono quindi "vista e muscoli", forniti rispettivamente dalla strumentazione sensoriale ed attuativa. Lo scenario di riferimento del progetto è quello del trasporto pubblico e prevede una flotta di micro-bus autonomi.
2014 L'obiettivo del progetto è la creazione di un collettore per l'aggregazione di impresa a favore della nascita sul territorio di reti fra diverse realtà aziendali, che sia in grado di autoalimentarsi nel lungo periodo e di offrire principalmente: momenti d'incontro e canali di interconnessione fra le imprese, servizi di orientamento sui processi aggregativi, informativa e consulenza qualificata alle imprese, percorsi di formazione specifica e di alto livello alle figure manageriali delle imprese stesse. Il progetto si inserisce nell'attuale difficile contesto economico attraverso la messa a punto di un sistema completamente nuovo: la creazione di un network per l’aggregazione di imprese organizzato in modo da costituire il punto di riferimento per le imprese del territorio e coinvolgerle in progetti territoriali per superare l'impasse della stagnazione economica. In tal senso, particolare impegno viene profuso nella spinta verso livelli più elevati di innovazione, nella promozione della realizzazione di nuove attività, incentivando l’imprenditoria e la creatività giovanile, favorendo i circuiti di nuove idee, incoraggiando nuove specializzazioni per creare un meccanismo di connessione tra i vari settori e ambiti produttivi nell’ottica della creazione di aggregazioni di impresa. Obiettivo principale è dunque quello di creare la cultura del fare rete per accrescere la competitività delle imprese del territorio e combattere la crisi soprattutto nei settori già maturi e accrescere il grado di innovazione delle produzioni, introducendo nuovi elementi tecnologici grazie al contributo dei soggetti coinvolti nella rete
2012 Il C.S.A. dal 2012 aderisce al Cluster CAT.AL. Il Cluster CAT.AL è un'aggregazione d'imprese, università e centri di ricerca lombarde che collaborano per essere propulsori della crescita economica sostenibile per promuovere e mantenere il ruolo di leadership tecnico-scientifica europea del settore agricolo ed agroalimentare lombardo: proiettando gli interessi del settore agroalimentare di eccellenze a livello nazionale e europeo, sostenendo le imprese ad evolvere l'intensità tecnologica e a presenziare l'innovazione tecnologica su mercati, valorizzare le eccellenze presenti sul territorio. Il CAT.AL nasce su impulso di Regione Lombardia che, recepiti i settori del bando MIUR, ga indirizzato la sua azione di governance per favorire la costruzionedi cluster tecnologici considerati strategici per l'economia e lo sviluppo della regione. Il CAT.AL è un'aggregazione di imprese, università e centri di ricerca lombarde, che collaborano per farsi portavoce dei bisogni e delle esigenze del settore di eccellenza dell'agroalimentare lombardo, e per aumentare la competitività tecnologica del territorio.Il CAT.AL è rappresentante, per conto di Regione Lombardia e di tutti i soggetti lombardi, degli interessi regionali nell'Organo di Coordinamento e gestione del Cluster Tecnologico Nazionale Agrofood - CLAN. Il C.S.A. sta collaborando alla progettazione di una struttura di coworking per start-up innovative.
2012 PROGETTO “ReCoop 2012” Reti Cooperative 2012: riscoprire il valore delle aggregazioni per le imprese cooperative alla luce delle novità legislative e delle mutatate condizioni economiche e sociali Il progetto ha avuto come obiettivi: 1) Diffondere il valore dell'aggregazione tra le imprese cooperative (e non) come strumento di sviluppo competitivo 2) Promuovere la conoscenza dei diversi modelli di aggregazione tra le PMI 3) Costituire almeno una rete tra cooperative in ciascuna provincia lombarda 4) Avviare un servizio specialistico permanente di assistenza alle imprese nei processi di aggregazione.
2011 Progetto Magazzino Virtuale. Utilizzo di un'applicazione che fornisce ad un operatore un valido supporto nell’esecuzione di operazioni di inventario. L’applicazione è composta da diversi moduli. Una parte dell’applicazione risiede su un PC, una parte su un dispositivo mobile. Questo dispositivo serve all’operatore per eseguire fisicamente le operazioni. Il modulo residente sul PC gestisce lo scarico delle informazioni per funzioni di reportistica e per renderle disponibili ad altre applicazioni.
2010 Progetto: Mais resistente a Diabrotica e Fusarium nella Pianura Padana. Diabrotica e Fusarium sono causa di gravi danni per il settore maidicolo lombardo. La Diabrotica è un coleottero crisomelide originario degli Stati Uniti dove causa perdite di produzione e aumento del costo complessivo per la difesa nell’ordine di 1000 milioni di dollari l’anno. Il parassita è stato catturato per la prima volta in Italia nel 1998 presso gli aeroporti di Venezia e Malpensa. Nel 2009 in Pianura Padana i danni causati da Diabrotica hanno raggiunto una notevole intensità tanto da pregiudicare la cultura del mais nelle zone più infestate. La Diabrotica contribuisce, insieme ad altri insetti, alla diffusione dei Funghi micotossigeni che si sviluppano sulle sete e nella granella del mais. Fra questi il Fusarium, fungo endemico in Pianura Padana, è in grado di produrre alcune micotossine ritenute responsabili di diverse patologie nell’uomo e negli animali. I cereali e in modo particolare il mais sono tra i prodotti vegetali più soggetti a contaminazione da parte di questi metaboliti. Rispetto al Fusarium sono state intraprese azioni in pre e post raccolta per il controllo delle micotossine prodotte, non sono però ancora del tutto efficaci i risultati dei programmi di miglioramento genetico. Inoltre non è stato ancora realizzato nessun programma specifico nei riguardi dell’introduzione di resistenze alla Diabrotica. Ad oggi la principale azione di difesa sia della Diabrotica che del Fusarium è focalizzata sulla prevenzione della comparsa di popolazioni consistenti. C.S.A., in collaborazione con un team di progetto, attraverso 5 aziende agricole distribuite sul territorio lombardo ha il compito di sperimentare sul campo alcune varietà di sementi stimandone la resistenza alla diabrotica e al fusarium. L’obiettivo specifico di C.S.A. è quello di mettere al servizio delle cooperative associate nuove varietà di mais più produttive rispetto al passato. Il progetto MDF è rivolto al miglioramento genetico tradizionale assistito da metodi di biologia molecolare, senza ricorso al transgenico, per introdurre resistenze a diabrotica e fusarium nei materiali genetici e negli ibridi in Lombardia
2009 Innovazione tecnologica nelle cooperative: monitoraggio ambientale Il progetto consiste nella progettazione e sviluppo di un dispositivo portatile in grado di acquisire dati relativi a parametri ambientali, garantendo una copertura molto più vasta rispetto alle centraline fisse esistenti. Al momento sono in fase di taratura alcuni prototipi già funzionanti, frutto di un accurato studio e progettazione, i prototipi sono stati ingegnerizzati in varie modalità per rispondere a diversi ambiti di utilizzo: come zainetto portatile, per rilievi ambientali mobili sul territorio od in condizioni di emergenza, come armadio a tenuta stagna da esterno per installazione fissa, come valigia trasportabile a tenuta per rilievi temporanei o monitoraggi discontinui. In ogni esecuzione sono stati integrati i sensori ambientali, l’unità elettronica di controllo e comunicazione e l’unità di alimentazione. I prototipi realizzati saranno testati in laboratorio e successivamente in campagne di validazione. Questo nuovo sistema di monitoraggio può determinare, per le imprese che lo acquisiranno, importanti ricadute sia in termini di acquisizione di know-how che di contatti e relazioni con le realtà del territorio che si occupano di problematiche ambientali. L’obiettivo è infatti quello di applicare nuove tecnologie per lo sviluppo di applicazioni per progetti custom per clienti esterni ai quali le cooperative partecipanti potranno fornire questo tipo di servizio e consulenza.
2008 Progetto Promocoop. Promocoop è un progetto incubatore per imprese in crisi. Esso mira a ricercare nuovi servizi e nuovi prodotti che le cooperative interessate dalla Cassa Integrazione possono sviluppare per ridurre il ricorso alla medesima. Nello specifico sono state individuate tre nuove prospettive: assistenza alle persone (integrazione e sostituzione badanti), energie rinnovabili (installazione impianti fotovoltaici e termici), archiviazione digitale dati. Le tre prospettive possono essere nuove risorse per le cooperative che risentono maggiormente della crisi economica attuale. L’attivazione di questi nuovi servizi non implica costi elevati, richiede formazione specifica per gli addetti ai lavori che, in questo modo, potranno spendere la nuova professionalità acquisita nel mercato del lavoro. L’obiettivo finale è quello di poter ridurre al minimo l’utilizzo della Cassa Integrazione ed intensificare invece la riconversione industriale come mezzo per combattere la congiuntura economica.
2008 Progetto sviluppo competitivo veloce. E’ un progetto relativo all’ innovazione tecnologica per la dotazione di Temporary Manager alle imprese che fanno innovazione tecnologica. E’ destinato a tutte quelle imprese che vogliono competere in contesti economici dinamici, investendo in ricerca e in processi di innovazione tecnologica e organizzativa. Per stimolare la creatività e favorire l’implementazione di iniziative e strumenti innovativi, il progetto si propone, attraverso il supporto di un team di professionisti, di aiutare le imprese a cogliere le diverse opportunità di miglioramento per trasformarle in vantaggi competitivi durevoli, contribuendo, in questo modo, a rafforzare l’intero sistema economico bergamasco.
2008 Sportello Polivalente. I temi della Qualità, della Sicurezza e del Risparmio energetico sono temi quanto mai attuali. Questi concetti possono ovviamente essere adattati anche al settore cooperativo ed è proprio per questo e per venire incontro alle cooperative del nostro territorio che desiderano avvicinarsi alle certificazioni di qualità, sicurezza e all’economicità dei costi energetici, che C.S.A. di Bergamo ha aperto lo Sportello Qualità, Sicurezza e Energia. La promozione dei sistemi indicati, risultano essere alcuni degli obiettivi di C.S.A. che, conoscendone i vantaggi, li considera lo strumento ideale per recuperare competitività. L’idea di offrire attività di consulenza in questi settori, nasce con l’intenzione di aiutare le aziende cooperative ad affrontare i cambiamenti organizzativi necessari per migliorare le proprie prestazioni diventando in questo modo più competitive. Ma ha anche l’intenzione di salvaguardare la sicurezza dei lavoratori e dei soci delle cooperative: l’obiettivo è quello di aiutarle a lavorare meglio e in maggiore sicurezza. Altro scopo è quello di creare sistemi integrati di gestione, che aiutino la direzione aziendale a tenere sotto controllo tutti gli aspetti della produzione dei prodotti e dei servizi, fidelizzando sempre di più il cliente. Per quanto riguarda l’energia, lo scopo è quello di valutare la possibilità di un risparmio sia in termini di uso che in termini economici.
2007 1 anno Lo Sportello Rating System L’attività dello sportello ha preso avvio con una serie di informative a favore delle cooperative associate a Confcooperative Bergamo. Le circolari inviate riguardavano sia una informazione tecnica generale riguardo al nuovo accordo interbancario Basile 2, entrato ufficialmente in vigore il 1° Gennaio 2007, sia una informativa riguardo allo Sportello Rating System. Lo sportello, gestito da personale qualificato, ha potuto offrire il nuovo servizio di rating personalizzato a 10 cooperative. L’attività dello sportello ha previsto diverse fasi di attuazione: - Raccolta materiale: per ogni cooperativa lo sportellista ha utilizzato 4 bilanci annuali, precisamente riferiti agli anni 2003, 2004, 2005 e 2006. Ciò ha permesso di ottenere una panoramica generale anche a livello temporale; - Elaborazione rating: i bilanci sono stati poi inseriti all’interno del software. Tale software ha riclassificato i bilanci secondo il metodo della liquidità crescente ed ha elaborato una serie di indici di bilancio. L’analisi di questa serie di informazione porta infine all’assegnazione alla cooperativa di un rating (punteggio) riassuntivo; - Preparazione commento tecnico: sulla base della riclassificazione di bilancio, dell’elaborazione degli indici e del rating, lo sportellista ha predisposto un commento di natura tecnica sull’andamento gestionale della Cooperativa nei quattro anni di considerazione. Nel dettaglio il commento prevede una analisi dell’equilibrio finanziario, una analisi dello Stato Patrimoniale, una analisi della redditività ed una serie di indicazioni conclusive.
2007 1 anno OBIETTIVI DEL PROGETTO: realizzazione di una caldaia a Biomasse che utilizzi prodotti di scarto, pallets e mais che sono i combustibili più utilizzati ma che hanno oggi costi che possono essere equiparati a quelli del petrolio. La nostra intenzione è stata quella di realizzare una caldaia a Biomasse di scarto. Esistono frazioni legnose (pallets, imballaggi, scarti di mercato, sostanze organiche di scarto) che può essere facilmente utilizzata per produrre energia termica o elettrica a costo nullo. DESCRIZIONE DELLE TECNOLOGIE CHE UTILIZZATE NEL PROGETTO: PIROLISI: Sistema di combustione che elimina i residui incombusti (cenere) e produce un materiale ancora vendibile come combustibile di II generazione. Produzione di nuove energie tramite turbine elettriche con tecnologia del Sud-Est Asiatico per basse potenze. Il materiale ligneo è totalmente riciclabile e non deriva da combustibili fossili. Sistemi Inverter per l’immissione di energia nella rete nazionale GRTN (Enel). DESCRIZIONE DELLE ATTIVITA’: Il progetto ha previsto lo studio di fattibilità di un prototipo di caldaia a Biomasse per residui organici. 1) Progetto dell’impianto: la prima fase è stata la progettazione dell’impianto nella sua globalità. Si è resa necessaria una piattaforma di stoccaggio del combustibile, lo studio delle macchine per il trattamento del combustibile e la sua produzione. 2) Valutazione del potere calorifico del combustibile di scarto per il dimensionamento dell’impianto. 3) Disegno della Biocaldaia. 4) Impianto di alimentazione della Biocaldaia con particolare attenzione al problema dei ritorni di fiamma e studio della sicurezza per evitare esplosioni accidentali. 5) Studio dei cicli di combustione ed evaporazione del combustibile. Il combustibile deve essere collocato all’aperto e quindi soggetto ad inumidimento in caso di pioggia. 6) Dimensionamento di un impianto per 2.000.000 Kcal (prototipo). 7) Valutazione economica per la vendita di calore e quantificazione del valore in K/cal (per l’energia elettrica i valori sono fissati per legge). DESCRIZIONE RISULTATI ATTESI DEL PROGETTO: Il monitoraggio del progetto è stato effettuato su 3 parametri: 1. numero di ripetizioni del progetto sul territorio 2. valutazione economica di aderenza del prototipo al Business Plan prima della messa in commercio 3. energia prodotta e risparmio di combustibili fossili Alcuni consorzi soci di CSA hanno già dimostrato interesse al progetto. Il primo ha circa 1.000.000 di quintali di prodotti ligneo-cellulosici di scarto da bruciare. E’ possibile utilizzare questo tipo di innovazione per il teleriscaldamento di uffici ed appartamenti. DESCRIZIONE/MOTIVAZIONE: Il costo raggiunto dai classici biocombustibili, mais e pallets hanno raggiunto costi insostenibili in 1 anno, l’incremento di costo dei pallets è stato di 6 volte (molto superiore al petrolio). Fra poco questi sistemi diventeranno antieconomici e costringeranno all’abbandono dei sistemi per produrre energia pulita con grave danno per l’ambiente. Noi proponiamo un combustibile alternativo. RICADUTE POSITIVE DEL PROGETTO IN TEMA DI SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE: Grandi ricadute dal punto di vista ambientale. Si risparmiano grandi quantità di combustibili fossili a favore di biomasse di scarto. Inoltre la produzione di energia va a colmare un deficit del nostro paese. COINVOLGIMENTO DI CENTRI DI RICERCA ESTERNI: Intendiamo coinvolgere strutture che abbiano competenza nella valutazione del potenziale termico del combustibile alternativo in modo da calcolare esattamente la necessità di approvvigionamento.
Mostra gli elementi supplementari
Esistono partner/clienti con/per i quali il centro ha realizzato progetti di R&TT negli ultimi 5 anni?
Descrizione
Cooperative Associate
Camera di Commercio
Regione Lombardia
Irecoop
Parco Tecnologico Padano - Lodi
Bergamo Sviluppo
Università di Bergamo: School of Management
Imprese ( non cooperative)
Mostra gli elementi supplementari
Esistono collaborazioni, accordi, reti, convenzioni per la R&TT attive nel 2014?
Descrizione
Convenzione con l'ufficio placement dell'università di Bergamo
Parco Tecnologico Lombardo di Lodi. C.S.A. sta sviluppando progetti nell'ambito delle biotecnologie agrarie con il Parco Scientifico di Lodi. Con le cooperative associate si stanno valutando i risultati delle sperimentazioni condotte.
soci di POINT, società costituita da enti pubblici, da associazioni imprenditoriali, da organizzazioni sindacali e da alcune significative presenze imprenditoriali e finanziarie locali. Nella compagine societaria si trovano rappresentati i principali attori del sistema socioeconomico della provincia di Bergamo, con un ruolo fattivo di controllo sia sul funzionamento della società,sia sull’aderenza dei servizi offerti alle necessità dell’economia del territorio.
Polo Navacchio S.p.a., è un polo tecnologico che ha intrapreso attività specializzate all’insediamento e la crescita di aziende di neo formazione e supporta lo sviluppo di aziende consolidate prevalentemente per i settori: ICT microelettronica biomedicale robotica energia e ambiente servizi
AREA Science Park di Trieste. Questo parco tecnologico offre Servizi, metodologie e tecnologie per la competitività di imprese e territori. Riconosciuto nel 2005 dal MIUR come Ente Pubblico Nazionale di Ricerca di primo livello e punto di riferimento in Italia per il trasferimento tecnologico. Svolge prevelentemente attività di Trasferimento tecnologico, Formazione e Internazionalizzazione.
Mostra gli elementi supplementari
Il soggetto ha partecipato in passato a programmi europei o internazionali di ricerca e innovazione
Il soggetto è interessato a partecipare alle call di Horizon 2020?
Temi di interesse di Horizon 2020
1. Leadership in enabling and industrial technologies
    1.1. Information and Communication Technologies (ICT)
2. Societal challenges
    2.2. Food Security, Sustainable Agriculture and Forestry, Marine, Maritime and Inland Water Research and the Bioeconomy
    2.3. Secure, Clean and Efficient Energy
    2.5. Climate Action, Environment, Resource Efficiency and Raw Materials
Totale addetti del centro in equivalente a tempo pieno 2014
14,00
• ricercatori
1,00
• addetti specificatamente al tt e supporto al tt
3,00
• altro personale
10,00
Il CRTT possiede e/o ha in dotazione infrastrutture/attrezzature tecnico-scientifiche "qualificanti": censite nella "Roadmap MIUR" o aderenti "ESFRI" (European Strategy Forum of Research&Innovation)?" e/o a funzione di servizio per soggetti terzi?
Il CRTT accede in convenzione a infrastrutture/attrezzature tecnico-scientifiche?
Vi sono eventuali infrastrutture/attrezzature scientifiche alle quali vorrebbe accedere?
Competenze tecnologiche
  • ELETTRONICA, IT E TELECOMUNICAZIONI
  • Elettronica e microelettronica
  • Applicazione per la salute
  • Pulizia (sabbiatura, spazzolamento)
  • Materiali, componenti e sistemi per la costruzione
  • Agrochimici
  • Immagazinamento e trasporto di energia
  • Chimica
  • Chimica analitica
  • Medicina e salute umana
  • Agricoltura
  • Machineria/ tecnologia di agricoltura
  • Tecnologie per l' industria alimentare
  • Strumenti di misurazione
  • Tecnologie acustiche relative alle misurazioni
  • Sicurezza
  • Trattamento bio/ concime/ bioconversione
  • Sistemi digitali, rappresentazione digitale
  • Circuiti elettronici, componentistica e attrezzature
  • Archivistica/ documentazione/ documentazione tecnica
  • Applicazioni per il turismo
  • E-learning
  • Tecnologie Banda Larga
  • PRODUZIONE INDUSTRIALE, MATERIALI E TRASPORTI
  • Produzione industriale
  • Veicoli ibridi e elettrici
  • Produzione, trasmissione e conversione di energia
  • Produzione di idrogeno
  • Biologia/ Biotecnologia
  • Produzione animale/ allevamento
  • Qualità e sicurezza alimentare
  • Valutazione di rischi ed impatto ambientale
  • Ambiente
  • Incenerimento e pirolisi
  • Formazione e formazione professionale
  • Ingegneria elettronica
  • Sistemi e elaborazione dati, workflow
  • Intelligenza artificiale
  • Applicazioni per il trasporto e logistica
  • E-publiching, contenuti digitali
  • Comunicazioni mobili
  • Controllo di processi e logistica
  • Packaging per macchine
  • Logistica
  • ALTRE TECNOLOGIE INDUSTRIALI
  • Ottimizzazione processi, utilizzo rifiuti - calore
  • Chimica inorganica
  • Tecnologia degli enzimi
  • Biocontrollo
  • Packaging alimentare/ Gestione
  • Tecnologie di sicurezza antiincendio
  • Cattura e immagazinamento di CO2
  • Gestione rifiuti
  • Informazione e media, società
  • Sistemi embedded e sistemi real time
  • Applicazioni IT e telematici
  • ASP Application Service Providing
  • Supply chain
  • Packaging per materiali
  • Installazioni relative all'edilizia (energia, illuminazione)
  • Tecnologie e ingegneria della chimica
  • ENERGIA
  • Fotovoltaico
  • Isolazione termica
  • Chimica organica
  • Coltivazione
  • Lavorazione alimentare
  • Tracciabilità alimentare
  • Materiali rischiosi
  • Recycling, ricovero
  • Tecnologia, società e occupazione
  • Computer hardware
  • Multimedia
  • Tecnologie e sicurezza delle reti
  • Packaging/ trasporto (gestione)
  • Sacchetti di plastica
  • Trasporti stradali
  • Energia solare/ termale
  • Tubature di calore
  • SCIENZE FISICHE E ESATTE
  • Orticoltura
  • Tecnologie alimentari
  • Biodiversità/ patrimonio naturale
  • Infrastrutture per scienze sociali e umane
  • Computer software
  • Sistemi di gestione ambientale
  • Telecomunicazioni e networking
  • Tecnologie edili
  • Ingegneria del traffico/ sistemi di controllo
  • Biogas e digestione anaerobica (AD)
  • Biomasse solidi
  • Biosensori
  • SCIENZE BIOLOGICHE
  • Biotecnologia industriale
  • Pesticidi
  • Protezione contro intossicazione
  • Ecologia
  • Nanotecnologie relative a elettronica e microelettronica
  • GIS Sistemi di Informaizone Geografica
  • Farmaci
  • Tecnologia "power to gas"
  • Incenerimento rifiuti
  • Efficienza energetica
  • RISORSE AGRICOLE E MARINE
  • Agricoltura di percisione
  • Ingengeria/ tecnologia ambientale
  • Elaborazione Dati/ Scambio Dati, middleware
  • ERP - Pianificazione Elettronica delle Risorse
  • Infrastrutture dei trasporti
  • Energia eolica
  • Rivestimento di semi
  • AGROINDUSTRIA
  • Misurazione e detezione di inquinamento
  • CRM - Customer Relationship Management
  • Elaborazione dei Segnali
  • Tecnologie di trasporti e spedizioni
  • Energia di acque reflue
  • Medicina veterinaria
  • MISURAZIONI E STANDARD
  • Disastri naturali
  • Circuiti stampati e circuiti integrati
  • Database, Gestione Database, Estrazione di Dati
  • Sistemi di Gestione Qualità
  • Generatori combinati calore e potenza (CHP)
  • Processo integrato rifiuti-energia
  • Tossicologia
  • Bio-compositi
  • Micro e nanotecnologie per l'agricoltura
  • PROTEZIONE DELL'UOMO E DELL'AMBIENTE
  • Bio-refinerie per energia
  • INTERESSI SOCIALI ED ECONOMICI
  • Smart card e sistemi di accesso
  • Information Technology/ Informatica
  • Knowledge Management, Gestione Processi
  • Microprogettazione, nanoprogettazione
  • Igiene al posto di lavoro e Gestione Sicurezza
  • Attrezzature di misurazione
  • Firma elettronica
  • Sistemi di segnalettica e illuminazione
  • Applicazioni Smart
  • Sensori ambientali e biometrici, attuatori
  • Arredamento medico
  • Tecnologie Cloud
Settodi di attività
  • AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA
  • COLTURE AGRICOLE, CACCIA E ATTIVITA CONNESSE
  • ATTIVITÀ DI SUPPORTO ALL'AGRICOLTURA E ATTIVITÀ SUCCESSIVE ALLA RACCOLTA
  • INDUSTRIA MANIFATTURIERA
  • PRODUZIONE DI GENERI ALIMENTARI
  • LAVORAZIONE DELLE GRANAGLIE, PRODUZIONE DI AMIDI E DI PRODOTTI AMIDACEI
  • PRODUZIONE DI PRODOTTI PER L'ALIMENTAZIONE DEGLI ANIMALI
  • STAMPA E RIPRODUZIONE DI SUPPORTI REGISTRATI
  • STAMPA E SERVIZI CONNESSI ALLA STAMPA
  • COSTRUZIONI
  • COSTRUZIONE DI EDIFICI
  • SVILUPPO DI PROGETTI IMMOBILIARI
  • COMMERCIO ALL'INGROSSO E AL DETTAGLIO; RIPARAZIONE DI AUTOVEICOLI E MOTOCICLI
  • COMMERCIO ALL'INGROSSO (ESCLUSO QUELLO DI AUTOVEICOLI E DI MOTOCICLI)
  • INTERMEDIARI DEL COMMERCIO
  • COMMERCIO ALL'INGROSSO DI MATERIE PRIME AGRICOLE E DI ANIMALI VIVI
  • COMMERCIO ALL'INGROSSO DI PRODOTTI ALIMENTARI, BEVANDE E PRODOTTI DEL TABACCO
  • COMMERCIO ALL'INGROSSO DI BENI DI CONSUMO FINALE
  • COMMERCIO ALL'INGROSSO DI APPARECCHIATURE ICT
  • COMMERCIO ALL'INGROSSO DI ALTRI MACCHINARI, ATTREZZATURE E FORNITURE
  • COMMERCIO ALL'INGROSSO SPECIALIZZATO DI ALTRI PRODOTTI
  • COMMERCIO AL DETTAGLIO (ESCLUSO QUELLO DI AUTOVEICOLI E DI MOTOCICLI)
  • COMMERCIO AL DETTAGLIO IN ESERCIZI NON SPECIALIZZATI
  • COMMERCIO AL DETTAGLIO DI PRODOTTI ALIMENTARI, BEVANDE E TABACCO IN ESERCIZI SPECIALIZZATI
  • COMMERCIO AL DETTAGLIO DI APPARECCHIATURE INFORMATICHE E PER LE TELECOMUNICAZIONI (ICT) IN ESERCIZI SPECIALIZZATI
  • COMMERCIO AL DETTAGLIO DI ARTICOLI CULTURALI E RICREATIVI IN ESERCIZI SPECIALIZZATI
  • TRASPORTO E MAGAZZINAGGIO
  • TRASPORTO TERRESTRE E TRASPORTO MEDIANTE CONDOTTE
  • TRASPORTO DI MERCI SU STRADA E SERVIZI DI TRASLOCO
  • MAGAZZINAGGIO E ATTIVITÀ DI SUPPORTO AI TRASPORTI
  • MAGAZZINAGGIO E CUSTODIA
  • ATTIVITÀ DI SUPPORTO AI TRASPORTI
  • SERVIZI POSTALI E ATTIVITÀ DI CORRIERE
  • ALTRE ATTIVITÀ POSTALI E DI CORRIERE
  • ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RISTORAZIONE
  • ALLOGGIO
  • ALLOGGI PER VACANZE E ALTRE STRUTTURE PER BREVI SOGGIORNI
  • ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI RISTORAZIONE
  • RISTORANTI E ATTIVITÀ DI RISTORAZIONE MOBILE
  • FORNITURA DI PASTI PREPARATI (CATERING) E ALTRI SERVIZI DI RISTORAZIONE
  • BAR E ALTRI ESERCIZI SIMILI SENZA CUCINA
  • SERVIZI DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE
  • ATTIVITÀ EDITORIALI
  • EDIZIONE DI LIBRI, PERIODICI ED ALTRE ATTIVITÀ EDITORIALI
  • EDIZIONE DI SOFTWARE
  • ATTIVITÀ DI PRODUZIONE CINEMATOGRAFICA, DI VIDEO E DI PROGRAMMI TELEVISIVI, DI REGISTRAZIONI MUSICALI E SONORE
  • ATTIVITÀ DI PRODUZIONE, POST-PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE CINEMATOGRAFICA, DI VIDEO E DI PROGRAMMI TELEVISIVI, REGISTRAZIONI MUSICALI E SONORE
  • TELECOMUNICAZIONI
  • TELECOMUNICAZIONI FISSE
  • PRODUZIONE DI SOFTWARE, CONSULENZA INFORMATICA E ATTIVITÀ CONNESSE
  • PRODUZIONE DI SOFTWARE, CONSULENZA INFORMATICA E ATTIVITÀ CONNESSE
  • ATTIVITÀ DEI SERVIZI D'INFORMAZIONE E ALTRI SERVIZI INFORMATICI
  • ELABORAZIONE DEI DATI, HOSTING E ATTIVITÀ CONNESSE; PORTALI WEB
  • ALTRE ATTIVITÀ DEI SERVIZI D'INFORMAZIONE
  • ATTIVITÀ PROFESSIONALI, SCIENTIFICHE E TECNICHE
  • ATTIVITÀ LEGALI E CONTABILITÀ
  • ATTIVITÀ DEGLI STUDI LEGALI
  • CONTABILITÀ, CONTROLLO E REVISIONE CONTABILE, CONSULENZA IN MATERIA FISCALE E DEL LAVORO
  • ATTIVITÀ DI DIREZIONE AZIENDALE E DI CONSULENZA GESTIONALE
  • ATTIVITÀ DI DIREZIONE AZIENDALE
  • ATTIVITÀ DI CONSULENZA GESTIONALE
  • ATTIVITÀ DEGLI STUDI DI ARCHITETTURA E D'INGEGNERIA; COLLAUDI ED ANALISI TECNICHE
  • ATTIVITÀ DEGLI STUDI DI ARCHITETTURA, INGEGNERIA ED ALTRI STUDI TECNICI
  • COLLAUDI ED ANALISI TECNICHE
  • ALTRE ATTIVITÀ PROFESSIONALI, SCIENTIFICHE E TECNICHE
  • ALTRE ATTIVITÀ PROFESSIONALI, SCIENTIFICHE E TECNICHE NCA
  • NOLEGGIO, AGENZIE DI VIAGGIO, SERVIZI DI SUPPORTO ALLE IMPRESE
  • ATTIVITÀ DI RICERCA, SELEZIONE, FORNITURA DI PERSONALE
  • ALTRE ATTIVITÀ DI FORNITURA E GESTIONE DI RISORSE UMANE
  • ATTIVITÀ DI SUPPORTO PER LE FUNZIONI D'UFFICIO E ALTRI SERVIZI DI SUPPORTO ALLE IMPRESE
  • ATTIVITÀ DI SUPPORTO PER LE FUNZIONI D'UFFICIO
  • ORGANIZZAZIONE DI CONVEGNI E FIERE
  • SERVIZI DI SUPPORTO ALLE IMPRESE NCA
  • ISTRUZIONE
  • ISTRUZIONE
  • ISTRUZIONE POST-SECONDARIA UNIVERSITARIA E NON UNIVERSITARIA
  • ALTRI SERVIZI DI ISTRUZIONE
  • ATTIVITÀ DI SUPPORTO ALL'ISTRUZIONE
  • SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE
  • ASSISTENZA SANITARIA
  • SERVIZI OSPEDALIERI
  • SERVIZI DEGLI STUDI MEDICI E ODONTOIATRICI
  • ALTRI SERVIZI DI ASSISTENZA SANITARIA
  • SERVIZI DI ASSISTENZA SOCIALE RESIDENZIALE
  • STRUTTURE DI ASSISTENZA INFERMIERISTICA RESIDENZIALE
  • STRUTTURE DI ASSISTENZA RESIDENZIALE PER PERSONE AFFETTE DA RITARDI MENTALI, DISTURBI MENTALI O CHE ABUSANO DI SOSTANZE STUPEFACENTI
  • STRUTTURE DI ASSISTENZA RESIDENZIALE PER ANZIANI E DISABILI
  • ALTRE STRUTTURE DI ASSISTENZA SOCIALE RESIDENZIALE
  • ASSISTENZA SOCIALE NON RESIDENZIALE
  • ASSISTENZA SOCIALE NON RESIDENZIALE PER ANZIANI E DISABILI
  • ALTRE ATTIVITÀ DI ASSISTENZA SOCIALE NON RESIDENZIALE
  • ATTIVITÀ CREATIVE, ARTISTICHE E DI INTRATTENIMENTO
  • ATTIVITÀ CREATIVE, ARTISTICHE E DI INTRATTENIMENTO
  • ATTIVITÀ CREATIVE, ARTISTICHE E DI INTRATTENIMENTO
  • ATTIVITÀ DI BIBLIOTECHE, ARCHIVI, MUSEI ED ALTRE ATTIVITÀ CULTURALI
  • ATTIVITÀ DI BIBLIOTECHE, ARCHIVI, MUSEI ED ALTRE ATTIVITÀ CULTURALI
  • ATTIVITÀ SPORTIVE, DI INTRATTENIMENTO E DI DIVERTIMENTO
  • ATTIVITÀ SPORTIVE
  • ALTRE ATTIVITÀ DI SERVIZI
  • ATTIVITÀ DI ORGANIZZAZIONI ASSOCIATIVE
  • ATTIVITÀ DI ORGANIZZAZIONI ECONOMICHE, DI DATORI DI LAVORO E PROFESSIONALI
  • ATTIVITÀ DEI SINDACATI DI LAVORATORI DIPENDENTI
  • ATTIVITÀ DI ALTRE ORGANIZZAZIONI ASSOCIATIVE
  • ALTRE ATTIVITÀ DI SERVIZI PER LA PERSONA
  • ALTRE ATTIVITÀ DI SERVIZI PER LA PERSONA
Il CRTT si è dotato di un sistema di gestione certificato da parte terza e conforme a
UNI EN ISO 9001:2008
Totale ricavi/entrate per attività su commessa di R&TT 2014
€ 156.590,65
Utlimi brevetti
Numero di spin-off 2014
0
Progetti 2014 2013 2012
N. aziende incubate/accelerate 12 12 15
Numero di clienti dei "servizi di laboratorio" nell'anno 2014
6
Numero di clienti del servizio “progetto e sviluppo” nell'anno 2014
4
Numero di clienti certificati nell'anno 2014
Elenco delle principali certificazioni offerte
UNI EN ISO 9001:2008 UNI EN ISO 22005:2008
Valore finanziamenti che il cliente al quale avete offerto il servizio di ricerca fondi ha ottenuto per vittoria di bandi 2014
€ 1.085.963,52
Valore finanziamenti che il cliente al quale avete offerto il servizio di venture capital ha ottenuto per venture capital 2014
€ 8.874,00
Numero di aziende ospitate nell'anno 2014
8
Numero di progetti di R&TT di terzi coordinati nell'anno 2014
1
Di cui con almeno un partner internazionale
0