logo regione

AUSTEP S.p.A.

Società di ricerca e sviluppo, progettazione, consulenza e servizi

Denominazione
AUSTEP S.p.A.
Sito web
www.austep.com
Organismo di ricerca
No
Cluster Tecnologici Lombardi di appartenenza
  • Lombardy Green Chemistry Association (LGCA)
Descrizione attività

La società Austep SpA, costituita nel 1995, si occupa dello studio, valutazione ed analisi in proprio e a favore di terzi dei processi, impianti, tecnologie ed apparati riferiti ai rifiuti in genere, solidi, liquidi e gassosi, nonché a sistemi di recupero e riutilizzo di materiali ed energia, commercializzando i propri servizi e processi tecnologici, restando esclusa qualsiasi attività di carattere professionale. 

La società ha inoltre per oggetto l’esecuzione in tutte le fasi, la realizzazione, la trasformazione, la manutenzione e la conduzione di impianti in genere ad uso civile o industriale, ivi inclusi gli impianti tecnologici, elettrici ed elettromeccanici e le opere civili che vengono realizzati per raccogliere, trattare, recuperare, smaltire, trasformare, incenerire i rifiuti di qualsiasi tipo e provenienza, il recupero e la decontaminazione dei suoli e ogni altro intervento indirizzato alla protezione dell’ambiente e delle risorse naturali.

 

AUSTEP si propone alle aziende che intendono migliorare il ciclo delle acque dei propri processi industriali, diminuendo gli oneri di gestione e sviluppando tecnologie compatibili con le più esigenti richieste di qualità di produzione.

AUSTEP mette a disposizione il proprio know-how per la riduzione dei rifiuti liquidi da smaltire all’esterno e dei fanghi biologici di supero, con il doppio beneficio di migliorare gli standard ambientali ed incrementare la competitività dell’azienda, grazie ai minori costi.

AUSTEP opera per gli operatori dei settori industriali: Chimico, farmaceutico, cartario, alimentare, tessile, conciario, agro-zootecnico, petrolchimico.

AUSTEP è specializzata nella progettazione, realizzazione, gestione e controllo di impianti di produzione di biogas, trattamento di rifiuti organici e biomasse attraverso la digestione anaerobica con produzione di energia elettrica e calore. 

AUSTEP ha progettato e realizzato numerosi impianti a biogas in Italia, alimentati da diverse matrici, gli impianti hanno potenza che varia da 1 MWh a 75 KWh elettrici.

Tra i progetti in corso vi sono impianti biogas di produzione di energia applicati al settore agricolo e agro-zootecnico nonché alimentare, altri scarti alimentabili al digestore sono ad esempio la FORSU (Frazione Organica Rifiuti Solidi Urbani), gli sfalci e gli scarti/rifiuti organici industriali (invenduti della grande distribuzione). Gli impianti a biogas possono essere completi di trattamento per la rimozione dell’azoto dal digestato.

Servizi offerti al mercato
Ricerca
    Ricerca applicata
Trasferimento tecnologico
    Servizi di laboratorio
        Analisi
        Prove e misure
        Test tecnici e collaudi
    Progetto e sviluppo
        Conceptual design e progettazione di nuovo prodotto/servizio
        Sviluppo sperimentale e prototipale
        Ingegnerizzazione
Servizi ausiliari alla R&TT
    Consulenza
        Consulenza tecnico-scientifica
    Project management
Settori scientifico-tecnologici
1 Agricoltura, Biologia & Scienze Ambientali
    1.6 Biotecnologia e Microbiologia Applicata
    1.10 Multidisciplinare
5 Scienze della Vita
    5.5 Chimica ed Analisi
    5.12 Microbiologia
6 Fisica, Chimica e Scienze della Terra
    6.2 Chimica
Settori scientifico-tecnologici aggiuntivi
Spettroscopia/strumentazioni/scienze analitiche
Biotecnologie


Informazioni aggiuntive: file
Nessuno
Progetti 2015 2014 2013
N. progetti di R&TT relativi a bandi europei/internazionali presentati come partner 1 0 0
N. progetti di R&TT relativi a bandi europei/internazionali presentati come capofila 0 1 0
N. progetti di R&TT relativi a bandi europei/internazionali ammessi a finanziamento in cui partecipa come partner 1 0 0
N. progetti di R&TT relativi a bandi europei/internazionali ammessi a finanziamento in cui è capofila 0 0 0
Periodo Descrizione
2012-2014 LOAC Sviluppo di innovativi dispositivi LabOnAChip per l’integrazione ed il monitoraggio di impianti produttivi BANDO DI INVITO A PRESENTARE PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO SPERIMENTALE NEI SETTORI STRATEGICI DI REGIONE LOMBARDIA E DEL MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA DI CUI AL DECRETO N. 7128 DEL 29 LUGLIO 2011 Durata 24 mesi, scadenza a dicembre 2014 L’obiettivo del progetto è la realizzazione di dispositivi ottici LabOnAChip realizzati con tecnologia a laser a femtosecondi e applicati sostanzialmente a due ambiti industriali attraverso l’individuazione di: 1. contaminanti presenti negli olii industriali in tutto il comparto della automazione industriale ed in particolare nelle linee di produzione dove vengono utilizzate macchine per la lavorazione dei materiali a comando elettro-idraulico, e nel settore degli scambiatori di calore aria – olio, acqua – olio dove la presenza di contaminanti pregiudica pesantemente l’efficienza di scambio termico; 2. contaminanti gassosi denominati silossani generati nella fase di decomposizione anaerobica in impianti digestori insieme al gas metano necessario per la produzione di energia termica ed elettrica.
11/2009-07/2012 BWE, Biological Waste Exploitation-BNP recovery: recupero biogas, azoto e fosforo REGIONE LOMBARDIA Bando per progetti innovativi nei settori energia, ambiente, agroalimentare, salute e manifatturiero avanzato Il progetto di ricerca BWE, Biological Waste Exploitation, è nato con l’obiettivo di sviluppare delle procedure innovative da utilizzare nel campo dello sfruttamento delle biomasse attraverso il processo di digestione anaerobica. Nel sistema agricolo lombardo e nazionale vengono prodotti una elevata quantità di reflui che costituiscono una grande fonte di inquinamento nel caso in cui non vengano utilizzati per la produzione di energia. Attualmente la conduzione di un impianto di digestione anaerobica può essere seguita monitorando e modificando parametri indiretti che influenzano il sistema, quali pH e temperatura, senza però un controllo diretto sull’attività metabolica e microbica. Questa sperimentazione ha voluto far fronte all’attuale mancanza di soluzioni per quanto riguarda il controllo diretto di questi parametri attualmente non monitorati durante la gestione degli impianti di digestione anaerobica alimentati con reflui e prodotti agricoli. Durante il progetto l’obiettivo è stato la ricerca e lo sviluppo di inoculi batterici che, applicati alla tecnologia degli impianti di digestione anaerobica, risolvessero e migliorassero le tematiche più significative del processo quali: • poca conoscenza dei percorsi metabolici che avvengono all’interno dei digestori; • tempi di start-up e messa a regime degli impianti; • difficoltà gestionale di reflui con alte concentrazioni di azoto. Il progetto ha visto coinvolti tre partners industriali assistiti da consulenti universitari.
07/2012-12/2014 Ge.Di.S. - Gestione digestato sostenibile BANDO DI INVITO A PRESENTARE PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO SPERIMENTALE NEI SETTORI STRATEGICI DI REGIONE LOMBARDIA E DEL MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA DI CUI AL DECRETO N. 7128 DEL 29 LUGLIO 2011 Scopo del progetto è quello di valorizzare le caratteristiche di fertilizzante-ammendante ed energetiche del digestato, mettendo a punto un processo che impieghi le risorse rese disponibili dalla digestione anaerobica sottoforma di energia elettrica e cascami termici.
07/2010–06/2012 PAARMENIDE Idrogeli di PoliAmmidoAmmine nanostrutturate: innovazione nella Rimozione di MEtalli, metalloidi e microiNquInanti organici Dalle acquE Bando ATP2009 per interventi di ricerca industriale e sviluppo sperimentale con DDUO n.6508 del 16/06/2009 Obiettivo del progetto biennale è stato lo sviluppo di materiali polimerici innovativi a base di poliammidoammine (PAA) reticolate, per l’assorbimento quantitativo, reversibile e selettivo di inquinanti inorganici, considerati prioritari per la pericolosità per uomo e ambiente. Si vuole cioè sviluppare resine “target-oriented” per il: • trattamento di acque contaminate, per usi potabili (impianti centralizzati o a scala domestica), da siti contaminati o industriali, • rilevamento rapido quali-quantitativo di possibili contaminazioni, ad esempio in caso di incidenti, situazioni di emergenza, monitoraggio in paesi in via di sviluppo.
06/2013-05/2015 CITY WISE-NET Regione Lombardia AVVISO PUBBLICO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO SPERIMENTALE NEL SETTORE DELLE SMART CITIES AND COMMUNITIES Gli obiettivi del progetto sono: recupero ed ottimizzazione energetica di siti industriali per il trattamento dei rifiuti, attraverso un piano integrato di valorizzazione di rifiuti organici (acque reflue, fanghi e FORSU) per la produzione di energia elettrica; biometano; acqua e fertilizzanti rinnovabili; bioplastiche. Le attività convergeranno nello sviluppo di un sistema pilota per l’ottimizzazione del trattamento delle acque, dei fanghi e della FORSU, replicabile su scala regionale, nazionale ed internazionale. Verrà sviluppata una piattaforma permanente e globale per la condivisione di dati/modelli di sviluppo/ottimizzazione energetica dei siti industriali. L’attività convergerà nella simulazione dell’impianto integrato di depurazione e trattamento rifiuti e integrazione del modello matematico nell’annessa piattaforma ICT per il monitoraggio, controllo e ottimizzazione in tempo reale. L’unificazione di processi di diversa natura rende indispensabile l’elaborazione di dati e modelli al fine di ottenere un revamp ottimale del sito integrato e di avere una riduzione, spesso significativa dei costi di investimento i modelli implementati permettono di ottimizzare a priori il layout dell’impianto integrato fornendo una soluzione di processo efficiente, economicamente vantaggiosa ed ottimizzata energeticamente. Sviluppo di una piattaforma di data sharing, in linea con l’elaborazione di un modello di governance territoriale, funzionale a creare un ambiente digitale integrato di reti, servizi, attori territoriali per: • monitoraggio: cruscotto per la misurazione delle performance e per assumere decisioni strategiche, operative ed organizzative • rendicontazione: strumento per la gestione dell’iter di finanziamento delle iniziative e dei progetti. • management: ambiente integrato per la gestione e la valutazione dello stato di avanzamento dei singoli progetti, delle linee e del programma Smart City.
Mostra gli elementi supplementari
Esistono partner/clienti con/per i quali il centro ha realizzato progetti di R&TT negli ultimi 5 anni?
Descrizione
1) C.S.L. – Centro Sperimentale del Latte S.p.A. 2) LUCRA 96 S.r.l. 3) POLITECNICO DI MILANO 4) Università degli Studi di Milano 5) Laboratori Alchemia SRL 6) Reasol SRL 7) ACS DOBFAR S.P.A. 8) ALAN S.R.L. 9) CONSORZIO ITALBIOTEC 10) LABANALYSIS
Esistono collaborazioni, accordi, reti, convenzioni per la R&TT attive nel 2015?
Descrizione
Durante il 2013 la società ha attivato accordi tra i diversi parterns dei progetti: - LOAC: Società Fratelli Tognella Spa, IFN-CNR; - GEDIS: UNIPEG, SCOLARI, LOSI, UNIMI (DIPROVE, VSA),Consorzio ITALBIOTEC; - CITY WISE-NET: ACS DOBFAR, S.P.A ALAN S.r.l., BICT S.R.L., CONSORZIO ITALBIOTEC LABANALYSIS S.R.L. RESINDION S.R.L. POLITECNICO DI MILANO UNIMI.
La società ha all’attivo accordi tra i diversi partners dei progetti: - LOAC: Società Fratelli Tognella Spa, IFN-CNR; - GEDIS: UNIPEG, SCOLARI, LOSI, UNIMI (DIPROVE, VSA),Consorzio ITALBIOTEC; - CITY WISE-NET: ACS DOBFAR, S.P.A ALAN S.r.l., BICT S.R.L., CONSORZIO ITALBIOTEC LABANALYSIS S.R.L. RESINDION S.R.L. POLITECNICO DI MILANO UNIMI.
Il soggetto ha partecipato in passato a programmi europei o internazionali di ricerca e innovazione
Il soggetto è interessato a partecipare alle call di Horizon 2020?
Temi di interesse di Horizon 2020
1. Leadership in enabling and industrial technologies
    1.2. Nanotechnologies, Advanced materials, Biotechnology, Advanced Manufacturing and Processing
        1.2.3. Biotechnology
        1.2.4. Advanced Manufacturing and Processing
2. Societal challenges
    2.2. Food Security, Sustainable Agriculture and Forestry, Marine, Maritime and Inland Water Research and the Bioeconomy
        2.2.4. Bioeconomy
    2.3. Secure, Clean and Efficient Energy
        2.3.1. Reducing energy consumption and carbon footprint
        2.3.2. Low-cost, low-carbon electricity supply
        2.3.3. Alternative fuels and mobile energy sources
        2.3.7. Smart Cities & Communities
    2.4. Smart, Green and Integrated Transport
        2.4.1. Develop resource efficient transport vehicles and infrastructures that respects the environment
Totale individui/teste 2015 del CRTT
62
Totale addetti del centro in equivalente a tempo pieno 2015
68,00
• ricercatori
1,50
• addetti specificatamente al tt e supporto al tt
1,50
Possiede e/o ha in dotazione attrezzature tecnico-scientifiche qualificanti:
Nome Descrizione Quale funzione e/o servizio esercita l'attrezzatura? Tipologia di soggetti terzi che possono richiedere l'accesso all'attrezzatura
GC, HPLC, bilance Austep svolge parte delle proprie attività di ricerca nei propri laboratori, nella quale sono presenti strumentazioni di laboratorio quali GC, HPLC, bilance tecniche e di precisione, titolatori automatici, camere termostatate, stufe e muffole. In aggiunta Austep ha istallati c/o la propria sede e all’interno dei propri laboratori piloti di digestione anaerobica a umido e UASB, piloti per il trattamento aerobico di acque reflue, piloti a membrane e impianto pilota filtro a sabbia per il trattamento di acque industriali.
Il CRTT accede in convenzione ad attrezzature tecnico-scientifiche?
No
Vi sono eventuali attrezzature scientifiche alle quali vorrebbe accedere?
No
Possiede e/o ha in dotazione infrastrutture tecnico-scientifiche qualificanti: censite nella "Roadmap MIUR" o aderenti "ESFRI" (European Strategy Forum of Research&Innovation)?" e/o a funzione di servizio per soggetti terzi?
No
Il CRTT accede in convenzione a infrastrutture tecnico-scientifiche?
No
Vi sono eventuali infrastrutture scientifiche alle quali vorrebbe accedere?
No
Ambiti tecnologici
  • Materiali biobased
  • Trattamento bio/ concime/ bioconversione
  • Trattamento acque industriali
  • PRODUZIONE INDUSTRIALE, MATERIALI E TRASPORTI
  • Ingegneria di impiantistica
  • Bioplastica
  • Ambiente
  • Trattamento acque comunali
  • Controllo di processi e logistica
  • ALTRE TECNOLOGIE INDUSTRIALI
  • Ingegneria di apparecchiature
  • Cattura e immagazinamento di CO2
  • Gestione rifiuti
  • Riciclaggio acque reflue
  • Biopolimeri
  • Recycling, ricovero
  • Gestione acque
  • Prototipi, sperimentazione e schemi pilota
  • SCIENZE BIOLOGICHE
  • Biotecnologia industriale
  • Trattamento/ smaltimento acque di scolo
  • Ingengeria/ tecnologia ambientale
  • Rifiuti - energia/ risorse
  • Bio-compositi
  • PROTEZIONE DELL'UOMO E DELL'AMBIENTE
  • Inquimnamento di terreno e acque sotterranee
  • Bioprocessi
  • Bonifica di siti inquinati
  • Produzione pulita/ tecnologie verdi
Totale ricavi/entrate 2015 del CRTT
€ 21.170.109,00
Totale ricavi/entrate per attività su commessa di R&TT 2015
€ 0,00
Utlimi brevetti
Descrizione
1) Brevetto italiano e internazionale sullo sviluppo di studio innovativo (Biosensore) per l’analisi di processo di nitrificazione e la tossicità (MI 95° 001686) 2) Brevetto italiano per il “Procedimento per il trattamento e la riduzione di volume e di massa dei solidi sospesi organici, dei fanghi attivi di supero e/o fanghi secondari e/o biosolidi” (MI2003A 002106) 3) Brevetto italiano su un innovativo sistema di lavaggio sabbie per filtri continui autopulenti (MI 2005° 000733) 4) Brevetto italiano su un innovativo sistema di scioglimento aria in acqua per flottazione ad aria disciolta DAF (MI 2005A° 000734) 5) Brevetto italiano ed europeo su un innovativo sistema di flottazione mediante distribuzione acqua da flottazione (EP 06008365.6.) 6) Brevetto italiano su sistema di trasformazione fanghi di supero da impianti biologici mediante bio-idrolisi termica (MI 2003° 002106) 7) Brevetto italiano “reattore per il discioglimento di un gas in un liquido” (reattore ADR) (MI 2005° 00
Numero di spin-off 2015
Numero di clienti dei "servizi di laboratorio" nell'anno 2015
0
Numero di clienti del servizio “progetto e sviluppo” nell'anno 2015
0
Numero di aziende ospitate nell'anno 2015
Sede del crtt
Via Mecenate 76/45
20138 Milano MI Italia
Telefono: 02-5099471
Fax: 02-58019422
info@austep.com