logo regione

CNR IREA, Istituto per il Rilevamento Elettromagnetico dell'Ambiente - Unità Organizzativa di Supporto UOS di Milano – CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE - CNR

Ente e Istituto di ricerca pubblico o afferente alla Pubblica Amministrazione

Denominazione
CNR IREA, Istituto per il Rilevamento Elettromagnetico dell'Ambiente - Unità Organizzativa di Supporto UOS di Milano
Struttura di riferimento
CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE - CNR
Sito web
www.irea.cnr.it
Organismo di ricerca
Cluster Tecnologici Lombardi di appartenenza
  • Cluster di Alta Tecnologia Agrifood Lombardia (CAT.AL)
  • Lombardia Aerospace Cluster
  • Fondazione Cluster Tecnologie per le Smart Cities & Communities - Lombardia (SCC)
Descrizione attività

Il CRTT svolge  ricerca nei settori del telerilevamento e del monitoraggio elettromagnetico  dell’ambiente per la  gestione del territorio, la  sicurezza e la valutazione dei rischi. Le attività si incentrano sullo studio di metodologie e tecnologie  per l'acquisizione, l'elaborazione, la fusione e l’interpretazione di immagini e dati ottenuti da sensori di tipo elettromagnetico operanti da satellite, aereo e in  situ, e  la diffusione delle informazioni estratte. Inoltre, vengono sviluppate metodologie  e tecnologie per la realizzazione di infrastrutture di dati geo-spaziali.

Vengono infine condotte  attività  di indagine, ricerca e sperimentazione sulla comunicazione pubblica della  scienza e di educazione scientifica.  

Sviluppa modelli e sistemi di supporto alle decisioni ed è attivo nell'implementazione e nella diffusione di servizi Web per infrastrutture di dati spaziali secondo la Direttiva Europea INSPIRE.
Alcuni campi di applicazione sono: determinazione della disponibilità idrica, monitoraggio dei ghiacciai alpini, desertificazione e deforestazione, mappatura degli incendi, controllo della qualità delle acque e uso del suolo, mappatura delle colture agricole e monitoraggio nel corso della stagione del loro stato e sviluppo, condivisione interoperabile dei dati sulla ricerca marina.

Le ricerche e applicazioni spaziano dalla scala locale (es. sistema agricolo della pianura padana, monitoraggio delle acque del lago di Garda) a quella continentale (es. vegetazione in Africa).

A partire dal 2011 CNR IREA ospita il Regional Contact Office di Regione Lombardia per il progetto europeo DORIS_Net, con lo scopo di diffondere presso le PMI lombarde le possibilità tecnologiche e di mercato offerte dal Telerilevamento.

Dal 2013 IREA è coordinatore di uno dei progetti finanziati nell'ambito dell'Accordo Quadro Regione Lombardia - CNR, dal titolo Space4Agri e partecipa come partner ad altri due progetti della stessa tipologia di finanziamento (CARE-G e FIDEAS). Per i dettagli vedi le schede nella parte dedicata ai Progetti

Attualmente (2016) IREA ha creato una Community nell'ambito della Piattaforma Open Innovation di Regione Lombardia, allo scopo di discutere temi relativi al ricorso al Volounteer Geographic Information a supporto delle applicazioni di osservazione della terra. La Community si chiama VGI4EO, è coordinata da IREA e aggrega diversi soggetti (altre unità ricerca, Regione Lombardia ed imprese) intorno al tema.

Si segnala, inoltre, che IREA, oltre all'appartenenza formale ai CTL CAT.AL, Aerospazio e TSC, collabora in occasione di diversi progetti con il CTL AFIL.

Servizi offerti al mercato
Ricerca
    Ricerca applicata
Trasferimento tecnologico
    Servizi di laboratorio
        Prove e misure
    Progetto e sviluppo
        Conceptual design e progettazione di nuovo prodotto/servizio
        Sviluppo sperimentale e prototipale
Servizi ausiliari alla R&TT
    Osservatori, studi, monitoraggio tecnologie
    Consulenza
        Consulenza tecnico-scientifica
Settori scientifico-tecnologici
1 Agricoltura, Biologia & Scienze Ambientali
    1.8 Ambiente/Ecologia
4 Ingegneria, Calcolo e Tecnologia
    4.9 Ingegneria Ambientale ed Energia
    4.11 Information Technology e Sistemi di Comunicazione
6 Fisica, Chimica e Scienze della Terra
    6.10 Scienza dello Spazio
7 Scienze Sociali e del Comportamento
    7.1 Comunicazione
Settori scientifico-tecnologici aggiuntivi
Osservazione della Terra
Telerilevamento
Big Data e informazione geografica sul web
Informazione geografica volontaria
Comunicazione pubblica della Scienza ed Educazione scientifica
Informazioni aggiuntive: file
Nessuno
Progetti 2015 2014 2013
N. progetti di R&TT relativi a bandi europei/internazionali presentati come partner 2 10 4
N. progetti di R&TT relativi a bandi europei/internazionali presentati come capofila 0 2 2
N. progetti di R&TT relativi a bandi europei/internazionali ammessi a finanziamento in cui partecipa come partner 0 0 3
N. progetti di R&TT relativi a bandi europei/internazionali ammessi a finanziamento in cui è capofila 0 0 3
Periodo Descrizione
2015-2018 ODIP2 - Ocean Data Interoperability Platform - Il progetto si propone di proseguire ed estendere le attività di successo della piattaforma Interoperabilità dei dati oceanici (ODIP) che è stato avviato nell'ambito del progetto FP7 ODIP a partire da ottobre 2012. Gli obiettivi di ODIP2 sono: 1. Fornire un coordinamento piattaforma per facilitare l'interoperabilità e la gestione integrata dei dati marini tra le infrastrutture UE, USA e Australia per ottenere un portale globale; 2. sviluppare approcci comuni per i componenti di gestione dei dati marini: quali vocabolari, formati, Quality Assurance (QA), Quality Control (QC), Sensore Web Enablement (SWE), e servizi per la scoperta dei dati, l'accesso, l'autenticazione, la mappatura, la visualizzazione, ingestione; 3. estendere il campo delle applicazione delle attività in corso per includere ulteriori domini ODIP dati, come la biologia marina e batimetria, e nuove sfide tecnologiche emergenti. IREA Sede di Milano è coinvolta specificatamente nel prototipo 3 di ODIP il cui principale obbiettivo è la creazione di un Sensor Observation Service (SOS) prototype che possa essere utilizzato come approccio comune all'accesso, alla visualizzazione e all'ingestione di dati. Commitente: Unione Europea, H2020 Prime contractor: natural Environment Research Council (NERC-UK) Periodo attività: 2015-2018 Responsabile IREA: Alessandro Oggioni Finanziamento IREA: € 220.000
2015 -2017 BLASCO "Blending LAboratory and Satellite techniques for detecting CyanObacteria" - Lo scopo principale del progetto BLASCO è sviluppare una tecnica per identificare i cianobatteri potenzialmente tossici che si sviluppano negli ambienti lacustri mediante tecniche di telerilevamento. Per raggiungere quest’obiettivo viene inizialmente condotta un’intensa attività di laboratorio per studiare le proprietà ottiche dei cianobatteri. In base alle osservazioni raccolte saranno quindi sviluppati e calibrati algoritmi per l’elaborazione dei dati satellitari. I risultati di questo progetto potrebbero contribuire a monitorare in modo efficace l'impatto delle fioriture di cianobatteri sulla qualità delle acque lacustri. Committente: Fondazione Cariplo Prime contractor: CNR-ISE (Verbania Pallanza) Periodo di attività: 2015 -2017 Finanziamento IREA: € 120.000 Responsabili IREA: Mariano Bresciani, Claudia Giardino Attività: Modellistica di estrazione di parametri bio-geofisici
2015 - 2019 eLTER - European Long-Term Ecosystem and socio-ecological Research Infrastructure - Obiettivo generale del progetto eLTER è di far avanzare i siti e le piattaforme socio ecologiche appartenenti alla rete europea di ricerca a lungo termine (LTER Europa), fornendo servizi di alta qualità ad uso multiplo. Esso consentirà l'indagine su scala europea dei principali ecosistemi e sistemi socio-ecologici, supportando il processo decisionale basato sulla conoscenza a vari livelli. IREA è coinvolta da molti anni nell'attività della rete ecologica a lungo termine (LTER) Italiana ed Europea e ha lavorato attivamente alla realizzazione del prototipo di Infrastruttura Spaziale di Dati (SDI) di LTER Europa. Nell’ambito del progetto eLTER, IREA si occupa della realizzazione di una suite software per la gestione dei dati dei diversi nodi che andranno a costituire l'infrastruttura ponendo l'accento su: 1. Integrazione di strutture già esistenti e 2. Utilizzo di standard per la distribuzione e archiviazione dei dati (es. Open Geospatial Consortium - OGC). Qui il link al viewer (visualizzatore di geodati) realizzato da IREA per le osservazioni raccolte dai volontari partecipanti alle iniziative di citizen science collegate alla rete LTER-Italy. Committente: Unione Europea – H2020 Prime contractor: CNR - Istituto di biologia agro-ambientale e forestale (IBAF) Periodo di attività: 2015 - 2019 Responsabile IREA: Alessandro Oggioni Finanziamento IREA: € 90.000
2015 Progetto TELEMOD - Il contesto in cui il progetto si articola è l'applicazione integrata di tecniche di telerilevamento e di modellistica per supportare le attività delle assicurazioni per i rischi agricoli. Il presupposto è che un tecnico chiamato a stimare i danni causati da un evento negativo su colture erbacee possa ottenere un risultato migliore qualora coadiuvato dai moderni strumenti di analisi/monitoraggio/simulazione non distruttivi delle colture stesse. Questi strumenti, includono principalmente tecniche di modellistica e telerilevamento, possono fornire utili informazioni sito-specifiche, riferite ai singoli appezzamenti o a porzioni di questi, e riguardanti principalmente lo sviluppo e il vigore colturale. Se questi strumenti possono da una parte, fornire informazioni utili al tecnico per la stima del danno, come ad esempio le condizioni della coltura precedenti all'evento, indizi oggettivi sulle cause del danno e sulla sua precisa diffusione, dall'altra parte, possono anche fornire informazioni utili all'agricoltore per una migliore gestione delle pratiche di colturali sulla base dello stato delle colture stesse. Responsabile: Monica Pepe
2015 VGI4EO - Volunteer Geographic Information (VGI) a supporto di Earth Observation (EO) è un progetto regionale finanziato dal POR FESR 2007-2013, LINEA DI INTERVENTO 1.2.1.1 ASSE 1, AZIONE “A” – SOTTOMISURA C - MISURA 2, bando per la concessione di incentivi per sostenere la creazione e lo sviluppo di community all'interno della piattaforma regionale di Open Innovation. Il progetto è della durata di 6 mesi da giugno a dicembre 2015. Negli ultimi anni, con la diffusione di Internet e dei dispositivi mobili ad essa collegati, si è affermata una nuova prassi nella conduzione dei progetti di ricerca, nota come "Citizen Science" (CS), che fa appello alla partecipazione attiva di cittadini o di comunità specifiche per la creazione di contributi informativi, molti dei quali con contenuto geografico (Volunteer Geographic Information o VGI)”. L'Osservazione della Terra (Earth Observation EO) con tecniche di Telerilevamento (in inglese Remote Sensing RS) può trarre particolare beneficio dal VGI come fonte immensa e distribuita di 'verità' al suolo, che permette di migliorare l'accuratezza del monitoraggio attraverso una più efficace calibrazione dei dati e lo sviluppo di algoritmi più efficienti. In questa proposta progettuale è stata animata una piattaforma sui temi relativi all'utilizzo di VGI per supportare applicazioni di tecniche di Remote Sensing per il monitoraggio del territorio. In particolare sono stata sviluppate e discusse le seguenti tematiche: - individuazione di comunità che potrebbero contribuire a fornire informazione volontaria a supporto del dato da RS e relativa formazione; - problematiche legate alla qualità, all'accesso e processamento del dato volontario; - individuazione di applicazioni pilota per la sperimentazione di integrazione di VGI e dati da RS per il miglioramento del monitoraggio del territorio e dell'ambiente. Una particolare attenzione è stata dedicata ai Citizens’ Observatories esistenti , e a pratiche di crowdsourcing per supportare le ricerche nel campo del telerilevamento e lo sviluppo dei relativi servizi downstream - Copernicus. Committente: Regione Lombardia Prime contractor: IREA CNR, Milano Periodo di attività: giugno - dicembre 2015 Responsabile IREA: Alba L'Astorina Altri partner: DISTA dell’Università Pavia, Universita' degli studi di Milano – Bicocca - Dipartimento di Scienze dell'Ambiente e del Territorio e di Scienze della Terra, J’ECO Srl, SEP Consulting, Spinoff Ecates Finanziamento IREA: 12.500 Euro
2014 - 4 anni ICE-ARC http://www.ice-arc.eu/ (Ice, Climate, Economics - Arctic Research on Change) IFP7-ENVIRONMENT 603887, looks into the current and future changes in Arctic sea ice – both from changing atmospheric and oceanic conditions. The project will also investigate, in a robust way, the consequences of these changes both on the economics of the area, and social aspects such as on indigenous peoples. The four year project brings together physicists, chemists, biologists, economists, and sociologists from 21 institutes from 11 countries across Europe. With a budget of €11.5M we aim to understand and quantify the multiple stresses involved in the change in the Arctic marine environment. Particular focus is on the rapid retreat and collapse of Arctic sea-ice cover. The most spectacular retreat is occurring in summer, and the complete loss of summer sea ice may occur in a very short period of time – years to decades. There is also a significant reduction in sea ice extent in all seasons, which, if continued, will result seasonal ice cover and a widening annual window of the ice-free season. The outcome of the project will be a better understanding of, and ability to predict, Arctic marine change. This will provide an improvement in the scientific baseline for guiding EU and international policies on the protection of the Arctic marine environment, at a time of increased socio-economic pressure, especially in the field of resource exploitation. http://www.ice-arc.eu/ Committente: Unione Europea, FP7 Prime contractor: Natural Environment Reserach Council, United Kingdom Periodo di attività: 2014 - 2018 Finanziamento IREA: € 390.000 Responsabili IREA: Giacomo De Carolis Attività: Modellistica di estrazione di parametri bio-geofisici
2014 - 3 anni INFORM http://www.copernicus-inform.eu/ (FP7 SPACE 606865) aims to explore how the capabilities of upcoming sensors (EnMap, PRISMA, S2, S3, combined with innovative analysis and the coupling with biogeochemical models can be exploited to deliver improved products for inland water quality addressing better the end-user demands. http://www.copernicus-inform.eu/ Committente: Unione Europea, FP7 Prime contractor: VITO (Belgium) Periodo di attività: 2014 - 2017 Finanziamento IREA: € 260.000 Responsabili IREA: Claudia Giardino; Mariano Bresciani Attività: Modellistica di estrazione di parametri bio-geofisici
2014 - 2 anni Data-LTER - Mountain: Harmonisation and standards for existing and newly collected Data and MetaData on LTER sites in Italian Mountain ecosystems", collezione dei dati e metadati ecologici dai siti montani della rete LTER-Italia a favore di NextData. Committente: NextData, progetto di interesse del MIUR. Periodo di attività: 2014-2015 Responsabile IREA: Carrara - Oggioni Finanziamento IREA: 2014: € 73’325,00; 2015: € 35’000,00 Coordinamento: Giorgio Matteucci (CNR IBAF) Riferimenti: "Data-LTER-Mountain: Harmonisation and standards for existing and newly collected Data and MetaData on LTER sites in Italian Mountain ecosystems"del Progetto di interesse NextData del MIUR Project description The project Data-LTER-Mountain will develop a distributed systems of archives and access services to data and metadata collected in Italian Long Term Ecological Research (LTER) sites located in mountain ecosystems. Archives and services will be developed starting from the experience of EnvEurope project and will be harmonised to national and international approaches, in connection to NextData tools. Sites are from high elevation grasslands and nival ecosystems, mountain forests, mountain lakes, from Apennines and Alps. All sites are included in the LTER-Italy network. The project will: i) contribute to the definitions of standards and models for biological and ecological data and metadata in mountain sites; ii) provide mountain LTER sites of their own data and metadata systems, according to defined standards and models; iii) entry metadata and data in the system, using already available data and data collected in new campaigns; iv) act to make available services for the larger LTER communities at national and international level. Main goals of the project Evaluation of the existing data standards to publish and make available data and metadata, integration with existing systems adopted and shared by other national/international communities Contribution to the definitions of standards and models for biological and ecological data and metadata collected in mountain sites Provide mountain LTER sites of their own data and metadata systems, according to defined standards and models, in connection to NextData tools, so that each site can contribute to a wider archive of metadata useful to browse ecological and biological data. Entry of metadata and data in the system, using already available data and with data collected during new measurements campaigns with particular attention to ecosystem processes and functional properties. Outreach actions of data and metadata standards and models for the bio-ecological realm to be made available for the larger LTER communities, beyond mountain sites, at national and international level Units and tasks in the project: Unit 1 – CNR - IBAF Contact to LTER–Italia; Coordinator of LTER Site "Forests of the Apennines"; Link to Corpo Forestale dello Stato; grant holder contract for organisation, provision and collection of data on terrestrial sites (in cooperation with the other two grant-holders at CNR-ISE and CNR-IREA) and providing support to all Units. Unit 2 – CNR - IREA Defining standards/models to suitably describe and harmonize bio-ecological data and metadata; developing the system of mountain LTER sites' archives and access services to the results of research in mountainous ecosystems, in connection with the archives of NextData; grant holder contract for data standards and information management tools (in cooperation with the other two grant-holders at CNR-IBAF and CNR-ISE) and providing support to all Units. Unit 3 – CNR - ISE Coordinator of two research sites within the parent site IT09 "Mountain lakes"; grant holder contract for organisation, provision and collection of data on high mountain freshwater sites (in cooperation with the other two grant-holders at CNR-IBAF and CNR-IREA) and providing support to all Units. Unit 4 – UniTO Coordinator of LTER Site "North-Western Italian Alps"; organization, provision and collection of data on high mou
2014 - 2 anni ERMES http://www.ermes-fp7space.eu/ (An Earth obseRvation Model based RicE information Service) aims to develop a prototype of downstream service dedicated to rice sector based on assimilation of EO and in situ data within crop yield modelling. The objective of this service, targeted to European needs, is to: a)contribute to the regional authorities in the implementation of agro-environmental policies; b)support farming activities for sustainable management practices; c)provide independent reliable information to the agro-business sector. The long term goal is to extend and adapt the service to Asian and African markets, in order to boost European competitiveness and contribute to a sustainable development. On the base of previous experience of the consortium partners, two services are foreseen: Regional Rice Service (RRS) to provide to public authorities a customized agro-monitoring system devoted to regional yield estimates and risk/damage alarming. Digital maps and bulletin will be disseminated via web through INSPIRE compliant geo-portal; Local Rice Service (LRS) to provide to the private sector (farmers and agro-services and insurance companies) high level information on yield variability, risk alert and crop damage assessment at farm scale. Advanced smart technologies will be used to receive in-situ observations from the user, to be ingested in crop model, and to disseminate customised information to them. Committente: EU - FP7 SPACE 606983 Prime contractor: CNR-IREA Partners: - CNR-IMAA (Institute of Methodologies for Environmental Analysis, www.imaa.cnr.it) - Universita Degli Studi Di Milano (UMIL), Department of Agricultural and Environmental Science - Production, Landscape, Agroenergy (http://www.disaa.unimi.it/ecm/home ) - SARMAP SA (SARMAP) (http://www.sarmap.ch/index.php ) - Universitat De Valencia (UVEG), Department of Earth Physics and Thermodynamics, Remote Sensing Unit (www.uv.es ) - Universitat Jaume I De Castellon (UJI). Institute of New Imaging Technologies (INIT) - Geospatial technologies research group. (http://www.geotec.uji.es/ ) - Aristotelio Panepistimio Thessalonikis (AUTH), Laboratory of Forest Management and Remote Sensing. School of Forestry and Natural Environment. (http://www.for.auth.gr/ ) - Hellinikos Georgikos Organismos - Dimitra (Hellenic Agricultural Organization - Demeter) (DEMETER), Cereal Institute (http:///www.cerealinstitute.gr ) Periodo di attività: 2014 - 2016 Finanziamento IREA: € 2,477,583 Finanziamento CNR: € 614,023 Responsabili IREA: Mirco Boschetti, Anna Rampini
2013 - 3 anni SCENARICE Scenario integrated assessment for sustainable rice production systems. L’obiettivo strategico del progetto è dare un contributo significativo nell’individuare e analizzare innovativi e più sostenibili Sistemi di Produzione del Riso (SPR). Il progetto intende 1) proporre un framework metodologico e tecnologico di strumenti informatici quali a) modelli per la simulazione della crescita, sviluppo e produzione del riso; b) metodiche di geomatica, GIS e telerilevamento per la rappresentazione spaziale e il monitoraggio delle colture; c) modelli multi-agents e bio-economici per l’analisi delle interazioni socio-economiche; d) metodologie di life cycle assessment per la valutazione dell’interazione dei SPR con l’ambiente; 2) testare l’approccio sviluppando applicazioni ad alcuni significativi casi-studio di differente natura e collocazione geografica. Intenzione del gruppo di lavoro è infatti operare sia in Europa (Lomellina e vercellese in Italia, Camargue in Francia), sia in Africa (Madagascar, Sierra Leone con la partecipazione di AfricaRice). AGROPOLIS Committente: Agropolis (Fr) / Fond Cariplo Prime contractor: INRA (Fr)/UniMi Periodo di attività: 2013 - 2016 Finanziamento IREA: € 74.880 Responsabili IREA: Mirco Boschetti, Pietro Alessandro Brivio Collaboratori IREA: Giacinto Manfron
2013 - 2016 GLaSS (http://www.glass-project.eu/) "Global Lakes Sentinel Services" (FP7 SPACE 313256) is developing new tools and methods to turn the large amount of data from the Sentinel satellites into information for water management. The GLaSS system will incorporate new and improved algorithms for water quality retrieval, for integrated use of Sentinel 2 and 3 data, for data mining and aggregation. The system will be validated through a number of field studies in nearby lakes. Global case studies will demonstrate the applicability of the GlaSS system to very different lake types and management issues. Committente: Unione Europea, FP7 Prime contractor: Water Insight (NL) Periodo di attività: 2013 - 2016 Finanziamento IREA: € 224.902 Responsabili IREA: Claudia Giardino; Mariano Bresciani Attività: Modellistica di estrazione di parametri bio-geofisici
2013 - 2 anni CARE-G: Una piattaforma di servizi per la cura della salute e la qualità della vita del cittadino anziano, BURL n.18 del 3-5-2013 nell'ambito dell'Accordo Quadro di collaborazione tra Regione Lombardia e il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) sottoscritto il 16 luglio 2012, Delibera di Giunta Regionale n. 3728 dell'11 luglio 2012 Periodo di attività: 2013-2015 Responsabile IREA: Anna Rampini Coordinamento: Isabella Castiglioni (CNR IBFM)
2013 - 2 anni FIDEAS http://www.irea.cnr.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=649:fideas&Itemid=168 Fabbrica Intelligente per la DEproduzione Avanzata e Sostenibile Accordo Quadro CNR-Regione Lombardia
2013 - 2 anni SINOPIAE Sistema prototipale multi-sorgente Integrante tecniche di Osservazione multisPettrale da satellite, aeromobile e a terra per il monitoraggio multi-scala della variazione di Indicatori ambientali legata ai costituenti Atmosferici e dispersione Energetica Obiettivo del progetto e' la realizzazione di un sistema prototipale che operi nella regione Lombardia per il monitoraggio multi-scala dei parametri ambientali, quali la concentrazione di costituenti atmosferici alla superficie (gas e aerosol) in ambito urbano e non, le componenti naturali e antropiche degli aerosol, le dispersioni termiche in ambito urbano, gli effetti climatici diretti degli aerosol naturali e antropici (forzatura diretta). Il sistema servirà alla comprensione dei processi meteo-climatici a scala regionale indotti dalle attività antropiche, attraverso la realizzazione di moduli preposti alle valutazioni degli effetti dell’inquinamento atmosferico (gas e aerosol) su scala regionale e su ambienti scarsamente antropizzati come laghi e ghiacciai, della dispersione energetica su scala urbana, degli effetti diretti degli aerosol sul bilancio di radiazione del sistema superficie-atmosfera alla scala regionale e della interazione di scenari emissivi di inquinanti atmosferici ed energetici in ambiente urbano, mediante l’integrazione di osservazioni multi-sorgente da sensori a terra, su aeromobile e satellite ed attraverso l’impiego di modelli che considerino la meteorologia, il trasporto e la dispersione e la chimica degli inquinanti e la loro interazione con gli aspetti radiativi. Committente: Regione Lombardia Prime contractor: CGS Compagnia Generale per lo Spazio Periodo di attività: 2013 - 2014 Finanziamento IREA: € 140.087 Responsabile IREA: Anna Rampini Attività: Integrazione di informazioni geografiche multisorgente
2013 - 2 anni SPACE4AGRI http://space4agri.irea.cnr.it/it Sviluppo di metodologie aerospaziali innovative di osservazione della terra a supporto del settore agricolo in Lombardia (S4A) è un progetto di ricerca finanziato nell’ambito dall’Accordo Quadro 2013-2015 tra Regione Lombardia e CNR, che mira a sostenere l’attuazione di programmi di ricerca e sviluppo finalizzati ai bisogni sociali ed economici della Regione. Il progetto S4A fa riferimento al cluster tecnologico Aerospazio di Regione Lombardia e mira a sviluppare servizi basati sui prodotti del Telerilevamento e delle Tecnologie di Osservazione della terra e aerospaziali che, in linea con le indicazioni del programma Europeo Copernicus (ex GMES), diano impulso allo sviluppo socio-economico dell'Europa. Il campo di applicazione di S4A è l'agricoltura, un tema di importanza mondiale e su cui a livello europeo si sta investendo molto, facendo affidamento anche sulle tecnologie aerospaziali. In questo contesto, il progetto mira a sviluppare un quadro di conoscenze a supporto delle attività di panificazione e gestione nel settore agroalimentare lombardo per uno sviluppo sostenibile del settore, secondo quanto espresso dalla Direzione Generale Agricoltura di Regione Lombardia e condivisa da ARPA Lombardia.
2012 - 4 anni RITMARE http://www.ritmare.it/ "La Ricerca Italiana per il MARE" è un progetto bandiera italiano quinquennale (2012-2016) finanziato dal MIUR e coordinato dal CNR. L’obiettivo del progetto è rafforzare la capacità dell'Italia di far fronte alle sfide della globalizzazione e della competitività, al cambiamento climatico, al degrado dell'ambiente marino, alla sicurezza marittima nonché alla sicurezza e alla sostenibilità dell'approvvigionamento energetico. Nell’ambito del progetto le attività dell’IREA riguardano i seguenti sottoprogetti: Sottoprogetto 1 (attività di sensoristica in fibra ottica); Sottoprogetto 3 (attività di telerilevamento iperspettrale, per rilievi morfo-batimetrici e di telerilevamento SAR per lo studio di fenomeni di subsidenza, entrambe in area costiera); Sottoprogetto 5 (attività di telerilevamento SAR per lo studio del mare con particolare riferimento al programma ASI COSMO-SkyMED ed attività basate sull’uso di radar costieri operanti in banda X); Sottoprogetto 7 (attività di progettazione e realizzazione di un’infrastruttura che renda possibile coordinare e condividere: dati, informazioni e processi, prodotti e implementati dai vari sottoprogetti componenti RITMARE). IREA è coordinatore dell'intero Sottoprogetto 7 di RITMARE. Committente: MIUR - Progetto Bandiera Prime contractor: CNR Periodo di attività: 2012 - 2016 Finanziamento IREA: € 3.600.000 Responsabili IREA: Paola Carrara (SP7), Claudia Giardino(SP3), Giacomo De Carolis (SP5), Romeo Bernini, Paolo Berardino, Gianfranco Fornaro, Michele Manunta, Francesco Serafino
2012 - 3 anni SABER Satellite Broadband for European Regions è un progetto europeo, che impegna 26 partner, con l’obiettivo di esplorare come i sistemi satellitari possano aiutare a ridurre il divario digitale in Europa, per arrivare a definire le linee guida per utilizzare e diffondere al meglio la banda larga e le relative tecnologie necessarie. Le attività si articoleranno in tre fasi: dopo una prima analisi delle esperienze delle regioni europee che hanno già utilizzato un sistema satellitare, si condivideranno le informazioni sulle opportunità tecnologiche e sui vincoli normativi dell’Agenda digitale europea 2013; si definiranno infine gli obiettivi di breve, medio e lungo periodo nell’utilizzo di questa tecnologia. Sono previsti 7 workshops con cadenza trimestrale in diverse località europee e una conferenza finale per la promozione e disseminazione dei contenuti e temi del progetto SABER. Committente: Unione Europea, FP7 Prime contractor: CSI-Piemonte Periodo di attività: 2012 - 2014 Finanziamento IREA: € 16.000 Responsabile IREA: Mario Angelo Gomarasca
2011 - 4 anni CLAM-PHYM http://www.asi.it/it/attivita/osservazione_terra/prisma Coasts and Lake Assessment and Monitoring by PRISMA HYperspectral Mission" è un progetto di ricerca da svilupparsi nel quadrennio 2011-2015, che si pone l’obiettivo di verificare le potenzialità dello strumento PRISMA (PRecursore IperSpettrale della Missione Applicativa, lancio previsto nel 2013) nelle applicazioni di qualità dell'acqua. Il progetto si propone di affrontare la complessità e variabilità ottica delle acque costiere ed interne e le loro problematiche con un approccio fisicamente-basato. CLAM-PHYM prevede un'importante attività in campo, quale sorgente di dati di calibrazione e validazione dei dati e dei prodotti. Coordinato da ISMAR Venezia CLAM-PHYM include i partner IREA Milano e IIA Roma.) http://www.asi.it/it/attivita/osservazione_terra/prisma Mariano Bresciani, Mauro Musanti, Giacomo De CarolisCommittente: Agenzia Spaziale Italiana Prime contractor: CNR-ISMAR Periodo di attività: 2011 - 2015 Finanziamento IREA: € 130.000 Responsabile IREA: Claudia Giardino
2011 - 3 anni ATLANTE GEOTERMICO "Caratterizzazione, classificazione e mappatura di risorse geotermiche convenzionali e non-convenzionali", ha l’obiettivo di verificare, localizzare e generare un atlante aggiornato delle risorse geotermiche utilizzabili per la produzione di energia geotermoelettrica nelle Regioni del Mezzogiorno mediante l’utilizzo di metodologie già disponibili e in via di sviluppo. Il progetto è uno dei Sei Progetti del Sud per l'innovazione e lo sviluppo nel Mezzogiorno coordinati dal Consiglio Nazionale delle Ricerche e finanziati dalla Legge di stabilità 2010. L'attività dell'IREA riguarda la generazione di serie temporali di deformazione da sequenze di dati SAR in aree costiere di interesse geotermico e la generazione di mappe a scala regionale e scala locale della variabilità dello stato termico superficiale, riconducibile al potenziale geotermico, derivate da dati da telerilevamento satellitare ottico con particolare riferimento alle bande dell’IR termico. Committente: MIUR Prime contractor: CNR Periodo di attività: 2011 - 2014 Finanziamento IREA: € 77.000 Responsabili IREA: Mariarosaria Manzo, Pietro Tizzani
2010 - 4 anni ENVEUROPE http://www.enveurope.eu/ - Environmental quality and pressures assessment across Europe è un progetto europeo finanziato nel Programma Life+ (Enviroment Project LIFE08 ENV/IT/000339). Il progetto ha per scopo l'integrazione e il coordinamento della rete delle stazioni di ricerca e monitoraggio ambientale europee che raccolgono serie di dati a lungo termine. L'obiettivo è il riconosciento di trend e cambiamenti della qualità ambientale, nonché l'elaborazione di sistemi e metodi per il monitoraggio dei sistemi terrestre, acquatico e marino.
Mostra gli elementi supplementari
Esistono partner/clienti con/per i quali il centro ha realizzato progetti di R&TT negli ultimi 5 anni?
Descrizione
Progetti e Ambiente S.p.A Studio di fattibilità: Remote sensing of Lake Chaohu (Cina)
CGR (Compagnia Generale Riprese Aeree): attività di calibrazione e validazione dati MIVIS
CRA (Centro di Rilevamento Ambientale) del Comune di Sirmione (BS): monitoraggio della ricrescita dei canneti
ARPA-Umbria Progetto REmote Sensing for Trasimeno lake Observatory: monitoraggio della qualità delle acque lacustri
ENI-Progetto Hypermap: studio della conformità geologica del bacino di Caltanissetta da telerilevamento aereo e da satellite
ENI-Progetto Geosat: mappatura delle caratteristiche geolitologiche di aree test (Alpi orientali) con l'uso di tecniche di telerilevamento da terra, aereo e satellite
ENI-Progetto Quebec: valutazione dello stato di inquinamento da idrocarburi nelle aree costiere del Sinai (Egitto) con tecniche di telerilevamento da satellite e elicottero
CGR (Compagnia Generale Riprese Aeree): attività di calibrazione e validazione per l'anno 2010
CGR-Blom: Field measurements supporting AISA image processing (Bretagna-Francia - marzo 2010)
ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale): attività di calibrazione e validazione di dati laser e ottici iperspettrali telerilevati con l’uso di dati spettroradiometrici in ambiente sommerso
Agropolis - Cariplo
ASI Agenzia Spaziale Italiana
Commissione Europea nell'ambito di progetti finanziati dalla CE, come CIP Programme ICT-PSP, FP VII, ecc.
MIUR, nell'ambito di varie collaborazioni e accordi, come i Progetti Bandiera, MISE, Programmi di Interesse, PNRA ecc.
Provincia di Brescia, per Acquisizione di servizi di mappatura e monitoraggio biometrico pre e post intervento dei canneti della costa bresciana del Lago di Garda
Mostra gli elementi supplementari
Esistono collaborazioni, accordi, reti, convenzioni per la R&TT attive nel 2015?
Descrizione
Collaborazione con Università di Parma, DISAT per lo studio della distribuzione di macrofite
Convenzione con il Comune di Sirmione (BS) per la promozione e sviluppo di attività di monitoraggio ambientale del territorio comunale
Convenzione con ARPA-Umbria per l'utilizzo di dati satellitari per il monitoraggio delle acque del Lago Trasimeno
Convenzione con Regione Valle d'Aosta per lo scambio di informazioni cartografiche
Convenzione con Università di Brescia, Facoltà di Ingegneria e Comitato Glaciologico Italiano per la creazione e mantenimento di un catasto dei ghiacciai italiani con strumenti di telerilevamento
Convenzione con Università di Torino, Facoltà di Agraria per ricerche riguardanti suolo, neve e ghiaccio e per manifestazioni divulgative e formative sull'ambiente all'Istituto Scientifico "A. Mosso" sul Monte Rosa
Convenzioni con Università di Milano, COSP per attività di tirocinio
Collaborazione con la Provincia di Mantova: analisi delle funzioni ecosistemiche e delle caratteristiche ecologiche degli ambienti umidi perifluviali del Po mantovano e studio delle aree pilota interessate da interventi di ripristino funzionale ed ecologico
Convenzione con la Provincia di Brescia: gestione coordinata e studio dei canneti del Garda lombardo
Rete europea NEREUS: inclusione nella rete europea NEREUS delle Regioni europee che si occupano di spazio come membro associato (dal Dic. 2010). In particolare attività nel Working Group EO/GMES sulle attività regionali nell'osservazione della Terra e nel Programma GMES
Convenzione con CNR ISMAR: consulenza nell'azione A1 del Progetto Europeo LIFE+ EnvEurope per il supporto al progetto e allo sviluppo del sistema informativo e delle basi di dati
Convenzione con ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) per il progetto “Valutazione e validazione di dati laser e ottici iperspettrali telerilevati con l’uso di dati spettroradiometrici in ambiente sommerso”
LTER - Long Term Ecological Research: rete europea e globale di siti di monitoraggio a lungo termine per il rilievo di parametri ecologici e ambientali. La stazione Sperimentale di Sirmione è uno delle due stazioni di rilievo per il sito Lago di Garda
Accordo Quadro Regione Lombardia - CNR finalizzato alla promozione di ricerche e attività di formazione che abbiano ricadute sul sistema della ricerca e del territorio lombardo
Mostra gli elementi supplementari
Il soggetto ha partecipato in passato a programmi europei o internazionali di ricerca e innovazione
Il soggetto è interessato a partecipare alle call di Horizon 2020?
Temi di interesse di Horizon 2020
1. Leadership in enabling and industrial technologies
    1.1. Information and Communication Technologies (ICT)
        1.1.3. Future Internet
    1.2. Nanotechnologies, Advanced materials, Biotechnology, Advanced Manufacturing and Processing
        1.2.6. PPP Factories of the Future (FoF)
    1.3. Space
        1.3.4. Prioritize the benefit of citizens in developing space applications
2. Societal challenges
    2.2. Food Security, Sustainable Agriculture and Forestry, Marine, Maritime and Inland Water Research and the Bioeconomy
        2.2.2. Sustainable Agriculture and Forestry
    2.5. Climate Action, Environment, Resource Efficiency and Raw Materials
        2.5.2. Protection and sustainable management of natural resources and ecosystems
    2.6. Europe in a changing world - Inclusive, innovative and reflective societies
Totale individui/teste 2015 del CRTT
42
Totale addetti del centro in equivalente a tempo pieno 2015
42,00
• ricercatori
35,00
• addetti specificatamente al tt e supporto al tt
5,00
Possiede e/o ha in dotazione attrezzature tecnico-scientifiche qualificanti:
Nome Descrizione Quale funzione e/o servizio esercita l'attrezzatura? Tipologia di soggetti terzi che possono richiedere l'accesso all'attrezzatura
Spettroradiometro Spettroradiometro FieldSpec Fr Pro ASD Inc. (350-2500 nm) e accessori (fibre e ottiche subacquee e di superficie)
Spettroradiometro Spettroradiometro Spectral Evolution SM 3500 (350-2500 nm)
Spettroradiometro Spettradiometro WISP-3 Water Insight (400-900 nm) per misure di riflettanza delle superfici acquatiche
Termocamera Termocamera FLIR E 40 bx
Termoradiometro Termoradiometro Raytek PM40 (8-14 micron)
Fotometro Fotometro solare CIMEL CE 318 (rete AERONET)
Fotometro Fotometro solare EKO MS-120
Sensore di irradianza Sensore di misura della PAR Licor lungo la colonna d’acqua (400-700 nm)
Sensore di irradianza Ceptometro AccuPAR LP80 - Decagon Devices Inc.
Fluorimetro Fluorimetro-turbidimetro - Scufa Turner Design Inc.
Fluorimetro Fluorimetro per pigmenti algali (clorofilla-a, ficocianine, ficoeritrine) e CDOM - Cyclops-7 Turner Design Inc.
Mostra gli elementi supplementari
Il CRTT accede in convenzione ad attrezzature tecnico-scientifiche?
No
Vi sono eventuali attrezzature scientifiche alle quali vorrebbe accedere?
No
Possiede e/o ha in dotazione infrastrutture tecnico-scientifiche qualificanti: censite nella "Roadmap MIUR" o aderenti "ESFRI" (European Strategy Forum of Research&Innovation)?" e/o a funzione di servizio per soggetti terzi?
Il CRTT accede in convenzione a infrastrutture tecnico-scientifiche?
Vi sono eventuali infrastrutture scientifiche alle quali vorrebbe accedere?
Descrizione
trustable storage repository per pubblicazioni open access
Ambiti tecnologici
  • ELETTRONICA, IT E TELECOMUNICAZIONI
  • Elettronica e microelettronica
  • Architettura di sistemi avanzati
  • Agricoltura
  • Sistemi digitali, rappresentazione digitale
  • Ambiente
  • Sistemi e elaborazione dati, workflow
  • Informazione e media, società
  • Gestione acque
  • Biodiversità/ patrimonio naturale
  • Ecologia
  • Partecipazione cittadina
  • RISORSE AGRICOLE E MARINE
  • Agricoltura di percisione
  • Misurazione e detezione di inquinamento
  • Gestione risorse acquatiche
  • Ambiente marittimo
  • Database, Gestione Database, Estrazione di Dati
  • PROTEZIONE DELL'UOMO E DELL'AMBIENTE
  • Telerilevamento
  • INTERESSI SOCIALI ED ECONOMICI
  • Immagini, Elaborazione Immagini, Ricognizione dei Pattern
  • Information Technology/ Informatica
  • Internet of things
Totale ricavi/entrate 2015 del CRTT
Totale ricavi/entrate per attività su commessa di R&TT 2015
€ 0,00
Utlimi brevetti
Numero di spin-off 2015
Numero di clienti dei "servizi di laboratorio" nell'anno 2015
0
Numero di clienti del servizio “progetto e sviluppo” nell'anno 2015
0
Sede del crtt
Via Bassini 15
20133 Milano MI Italia
Telefono: +39 02 23699 281
Fax: +39 02 23699 300
milano@irea.cnr.it