logo regione

QuestioBlog

Notizie dal mondo della ricerca e innovazione

Il finanziamento all'innovazione: istruzioni per l'uso

E' opinione comune che un modo per ravvivare l'economia semi-esautsa dell'Europa è puntare sulle start up. Si assiste perciò a un fiorire inesausto di iniziative volte a favorire il lancio di nuove idee. Ma a tanto attivismo non corrisponde altrettanta vivacità sul fronte dei capitali.
E' utile perciò leggere la presentazione che Paolo Anselmo, presidente IBAN (Italian Business Angels Network Association), ha fatto a un pitch event ad Ancona nell'ambito del progetto NEXT. Qui la sua presentazione Pres_Anselmo.pdf

E' importante riflettere su alcune asserzioni, perché evidenziano i limiti della situazione europea, e italiana in particolare

  • le banche percepiscono il finanziamento delle Pmi come molto rischioso, e lgli imprenditori sono restii condividere le decisioni dell'azienda
  • c'è una grande distanza tra la cultura dell'imprenditoria (specie a conduzione familiare, estesa nelle Pmi) e quella degli organismi finanziari
  • vi sono grandi differenze fra gli Usa e l'Europa, nel capitale di rischio. In particolare quello europeo è molto frammentato e immaturo
  • tra i limiti maggiori delle start up c'è la concentrazione sul trovato o sull'idea di business, ma manca una riflessione su tutto lo sviluppo dell'esperienza. In specifico per il finanziatore è importante capire qual è la exit strategy cioè dove si vuole andare a parare nelle singole fasi dello sviluppo dell'azienda.

E' molto interessante anche la parte relative alle diverse logiche dei finanziatori, che non sono tutti uguali: fondi, venture capital, business angel hanno metodi, capacità finanziaria, interessi diversi. Saperli cogliere aiuta molto

Continua a leggere
979 Visite
0 Commenti

Match making con Pomerania, 4 giugno

 
 
La piattaforma regionale Open Innovation, attiva da qualche mese, annuncia un importante opportunità di business con la Polonia. L'evento si tiene a Palazzo Turati, via Meravigli, 9/b Milano, giovedì 4 giugno dalle 9.00 alle 15.00. Qui il comunicato di O.I.:

In occasione dell'Esposizione Universale EXPO 2015, i partner della Enterprise Europe Network organizzano una giornata dedicata alla presentazione delle potenzialità economiche e di business nella Regione di Pomerania (Polonia) conincontri bilaterali tra imprese, ricercatori e altre organizzazioni, finalizzati a facilitare l’individuazione di potenziali partner per l’avvio di collaborazioni commerciali e per il trasferimento tecnologico a livello nazionale e internazionale.
I principali settori industriali della Pomerania sono quelli della logistica e dell’economia del mare, ingegneria meccanica, costruzioni, zuccherifici, carta e legno. Anche il settore dei servizi sono oggi un importante settore di sviluppo economico in Pomerania, grazie all’ICT, le scienze delle biotecnologie/sanitario e altri settori ai cluster di alta tecnologia, spesso legati agli istituti di ricerca universitari.
Il capoluogo, Danzica, considerata la città della rinascita della Polonia e situata sulla costa sud del Mar Baltico, è oggi uno dei più importanti centri culturali, commerciali e economici della Polonia.
Vai al programma della giornata su Open Innovation

La partecipazione è gratuita. Le scadenze previste sono:
-    2 giugno 2015:   termine per la registrazione
-    dal 20 maggio al 2 giugno 2015:   selezione e richiesta degli incontri. Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Continua a leggere
1001 Visite
0 Commenti

OCDE: Better life index

b2ap3_thumbnail_OCDE-Better-life.png

L'OCDE presenta oggi il Better Life Index in Italiano. Il report "Come va la vita", biennale, presenta una panoramica completa sul benessere dei Paesi OCDE e in altre economie principali, utilizzando vari indicatori del benessere comparabili a livello internazionale. Questa edizione è stata realizzata in collaborazione con Expo 2015.

Di seguito il comunicato:

Salute, Istruzione, Felicità? Il Better Life Index dell’OCSE racconta com’è la vita in Italia

 

Oggi l’OCSE presenta in anteprima il Better Life Index in italiano. Il BLI è una piattaforma online di tipo interattivo che offre degli spunti interessanti sulla percezione di benessere e qualità della vita dei cittadini. Per la prima volta da oggi gli Italiani potranno avere a disposizione questo strumento tradotto nella loro lingua, nonché confrontare la performance dell’Italia con quella di altri 35 paesi nel mondo, rispetto a 11 dimensioni di benessere: abitazione, reddito e ricchezza, occupazione, istruzione, ambiente, impegno civile, salute, soddisfazione personale, relazioni sociali, equilibrio vita-lavoro e sicurezza. 

Secondo l’analisi basata sul Better Life Index  l’Italia ottiene risultati positivi sull’equilibrio vita-lavoro e sul reddito e la ricchezza delle famiglie, che sono superiori a quelli della media OCSE. Una buona performance si registra anche nel campo della salute e delle relazioni sociali.

 

Continua a leggere
1104 Visite
0 Commenti

21 maggio 2015 - Workshop “smartupping your business” sulla fabbrica intelligente: focus su sensori a supporto di pianificazione e controllo ed eKanban

Il 21 maggio 2015 alla LIUC

Giovedì 21 maggio, dalle 16.00 alle 18.30, nell’Auditorium della LIUC - Università Cattaneo (P.zza Soldini 5, Castellanza - VA) si terrà il secondo workshop sulla fabbrica intelligente organizzato da Lab#ID e SmartUp – Laboratorio Fabbricazione Digitale, i laboratori con competenze per il trasferimento tecnologico della LIUC attivi nell’ambito della Scuola di Ingegneria Industriale.

Continua a leggere
1375 Visite
0 Commenti

San Siro Stories

Schermata 2015-05-07 alle 14.48.13

San Siro Stories è un progetto della Scuola di giornalismo dell'Università Cattolica di Milano e del Dipartimento di Architettura e studi urbani di PoliMi. E' un esempio di come l'università può utilizzare il territorio come laboratorio sociale, rendendo un servizio alla comunità, ma prima di tutto ai suoi studenti.
Il comunicato del progetto recita:

San Siro Stories (è un) progetto di longform storytelling dedicato al quartiere milanese di San Siro, una delle aree cittadine di edilizia popolare a più alta concentrazione di disagio edilizio e sociale.
Realizzato in collaborazione con il gruppo di ricerca azione Mapping San Siro San Siro Stories è stato sviluppato da 20 giovani giornalisti che per sei mesi hanno esplorato il quartiere attraverso le sue storie, realizzando un reportage iper-locale. Il riferimento di questo lavoro di inchiesta sul campo è l’esperienza di Bondy Blog, progetto del magazine svizzero l’Hebdo, nato per raccontare la banlieue parigina di Bondy dopo le rivolte del 2005.
sansirostories.it raccoglie idealmente il testimone di Bondy Blog, proponendosi come esempio di slow journalism. Il risultato è una mappatura narrativa di ampio respiro: voci, volti, storie, luoghi, abitudini, culture e religioni di una banlieue italiana.

Continua a leggere
907 Visite
0 Commenti