La Mappa dei Servizi
cipo

La mappa dei CRTT in Italia

 

italia

 

In questa sezione si trovano pubblicate informazioni sui più interessanti bandi per il mondo della ricerca e del trasferimento tecnologico. Vengono pubblicati i bandi indetti da Regione Lombardia o altre istituzioni lombarde quali la Camera di Commercio, le Province, ecc. Si pubblicano inoltre anche bandi extralombardi di possibile interesse.
Infine vengono segnalati i bandi promossi dell'Unione Europea, con una focalizzazione quasi esclusiva sul VII Programma Quadro.

VI Edizione Bando "E Zilioli"
E' stato pubblicato il bando per la VI edizione del premio nazionale per tesi di laurea conseguita dopo il 31 agosto 2009 su studi sull’ambiente e il territorio. Il Premio, il cui contributo sarà di € 2.000, verrà conferito nel corso della 14a Conferenza Nazionale ASITA (9-12 novembre, Brescia). 
Ulteriori dettagli e informazioni sul bando qui
 
ESA: Call for ideas

L'Agenzia Spaziale Europea invita a presentare idee in ambito SATCOM 2010 in materia di comunicazione satellitare. L'iniziativa, promossa da ITA (Telecommunications and Integrated Applications), è annuale e fa capo ad Artes (Advanced Research in Telecommunications Systems).

La scadenza della presentazione è il 28.05. Qui la presentazione delle idee; qui i dettagli sui temi.

 
Innovazione per il tessile abbigliamento
pirelloneSOSTES è un bando di Regione Lombardia e Camere di Commercio lombarde, definito nell’ambito dell’Accordo di Programma per la Competitività, per sostenere e promuovere l’innovazione nelle PMI lombarde, in particolare quelle del tessile ‐ abbigliamento.
Il bando prevede l’erogazione di contributi, con modalità a sportello aperto, per stimolare
l’innovazione di prodotto e processo delle PMI attraverso:


  • la formazione all’innovazione;
  • lo sviluppo diprogetti di ricerca;
  • il deposito di brevetti e marchi;
  • lo sviluppo di piani di marketing internazionale.
Il contributo erogabile sarà pari al 60% delle spese complessivamente ammesse fino ad un massimo di € 20.000,00. Sono ammissibili le spese relative a: formazione presso centri di ricerca e trasferimento tecnologico internazionali; ricerche finalizzate allo sviluppo di tecnologie, materiali, prodotti, processi, sistemi organizzativi che producano significative ricadute sull’innovazione dell’impresa; procedure relative a domande di brevetto e/o a domande di marchi internazionali e comunitari oltre che lo sviluppo di piani di marketing internazionale.

Le candidature potranno essere presentate a partire dalle ore 9.00 del giorno 19 Aprile 2010 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili utilizzando il formulario online qui.
 
Eco-Innovation 2010
Eco-innovation è una iniziativa dell'Unione Europea per finanziare progetti per l'innovazione in ambito ambientale. I fondi stanziati ammontano a circa 200 Mni € tra il 2008 e il 2013  . L’obiettivo è migliorare lo status ambientale e competitivo dell’Europa tramite il sostegno di soluzioni innovative che proteggano l’ambiente, creando al tempo stesso un più ampio mercato delle tecnologie, dei metodi gestionali, dei prodotti e dei servizi «verdi».
Il nuovo bando Eco‐innovation dedica 35 Mni € a progetti volti ad incentivare l’affermazione
sul mercato di prodotti e servizi di carattere innovativo che abbiano un impatto positivo sull’ambiente.
Il bando, che si chiuderà il 9 settembre, è rivolto a PMI e di gruppi di ricerca per la realizzazione progetti che abbiano un valore aggiunto europeo, nonché un elevato potenziale verso l'ampliamento dei mercati.
I settori prioritari del bando riguardano: i materiali di riciclo, le costruzioni, il settore food & drink e le attività volte all’“acquisto intelligente” di prodotti e servizi capaci di diminuire l'impatto ambientale. Maggiori informazioni qui.
 
FRIM: Finanziamenti a favore delle imprese cooperative
pirellone La regione Lombardia ha stabilito di attivare un'apposita linea di intervento nell'ambito del FRIM (Fondo di rotazione per l'imprenditorialità): la linea di Intervento "Cooperazione": al fine di sostenere e sviluppare la competitività delle imprese costituite in forma cooperativa. La linea infatti va a favore delle cooperative, sottolineando l'esigenza di assicurare una attenzione particolare alle cooperative sociali impegnate nella gestione dei servizi socio-sanitari, assistenziali ed educativi e di inserimento lavorativo di persone svantaggiate, nonché alle cooperative di nuova costituzione.

Le cooperative potranno presentare la domanda esclusivamente on line a partire dal 14 aprile 2010.

Informazioni: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
PON 2007-2013, progetti di ricerca industriale
Il 18 gennaio 2010 il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca ha pubblicato un invito per la presentazione di progetti di ricerca industriale e attività non preponderanti di sviluppo sperimentale, nonché correlati progetti di formazione di ricercatori e/o tecnici di ricerca.

Soggetti ammissibili
Possono presentare una proposta progettuale: piccole, medie e grandi imprese (comprese le imprese artigiane), i centri di ricerca con personalità giuridica autonoma, i consorzi e le società consortili e i parchi scientifici e tecnologici.
I proponenti sono ammissibili ove dispongano di una stabile organizzazione localizzata nelle Regioni della Convergenza o si impegnino a predisporla in tali aree.

Risorse finanziarie
Le risorse finanziarie sono a carico del Programma con copertura valere sul Fondo europeo di sviluppo regionale e sul Fondo di Rotazione pari complessivamente a 465 Milioni di Euro, così individuate per le singole Regioni della Convergenza:
- Regione Calabria - 80 Milioni di Euro
- Regione Campania - 145 Milioni di Euro
- Regione Puglia 150 - Milioni di Euro
- Regione Siciliana 90 - Milioni di Euro
Leggi tutto...
 
Call for project da COST
CostCOST (European cooperation in the field of scientific and technical research) riunisce ricercatori ed esperti in vari paesi che lavorano su materie specifiche. L'iniziativa non finanzia la ricerca in quanto tale, ma sostiene attività di collegamento in rete quali riunioni, conferenze, scambi scientifici a breve termine e azioni a largo raggio. Attualmente ricevono sostegno più di 200 reti scientifiche (azioni).

COST invita a presentare proposte per azioni che contribuiscano allo sviluppo scientifico, tecnologico, economico, culturale e societale dell'Europa. Le attività COST sono svolte da gruppi di ricerca allo scopo di rafforzare le fondamenta per creare l'eccellenza scientifica in Europa.
Leggi tutto...
 
Proroga VII PQ RST - programma EU-Usa
La Commissione europea ha pubblicato un invito a presentare proposte coordinato con gli Stati Uniti d'America per Small or medium-scale focused research projects nell'ambito della priorità Nanoscienze, Nanotecnologie, Materiali e nuove tecnologie di produzione. La scadenza per la presentazione delle proposte è il 28.01.2010.
Il programma completo e i temi di ricerca qui.
Su FIRST ulteriori approfondimenti.


 
VII PQ - Persone 2010
La Commissione europea ha pubblicato un invito a presentare proposte nell'ambito del programma «Persone» che riguarda l'azione «Marie Curie» denominata «Cofinanziamento di programmi regionali, nazionali e internazionali» (COFUND).
Si riferisce a programmi che sostengono la mobilità transnazionale di ricercatori esperti in varie fasi della loro carriera attraverso l'ampliamento o l'approfondimento delle loro competenze individuali, in particolare in termini di acquisizione di qualifiche pluri/interdisciplinari o esperienze intersettoriali, sostegno ai ricercatori nel raggiungere e/o rafforzare una funzione indipendente di rilievo, ad es. ricercatore principale, e (re)inserimento dei ricercatori in una carriera professionale nel campo della ricerca negli Stati membri e nei paesi associati, compreso il paese d'origine, dopo un'esperienza di mobilità.
La scadenza per la presentazione delle proposte è il 18.02.2010.
Qui il testo dell'invito; qui la documentazione
 
Call per l'ambito Idee del VII PQ

E' stato pub­blicato un invito a presentare proposte nell’ambito del programma di lavoro «Idee» 2010 del VII PQ per azioni comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione (2007-2013).

In particolare, la Commissione europea invita a presentare proposte per Advanced Investigators Grant 2010. Le proposte saranno presentate e valutate suddivise nei seguenti 3 domini:

 

* Physical Sciences and Engineering (PE)

* Life Sciences (LS)

* Social Sciences and Humanities (SH)

Per maggiori informazioni consultare il sito CORDIS

 
Eurotrans-Bio per le Pmi
Min_Sviluppo_EconomIl Ministero per lo Sviluppo Economico mette a disposizione 5 milioni di euro, a valere sul FIT (Fondo per l'Innovazione Tecnologica), per promuovere progetti transnazionali di innovazione industriale in tutti i campi applicativi delle biotecnologie. Il bando, si rivolge alle piccole e medie imprese e sostiene progetti di ricerca applicata e sviluppo sperimentale realizzati in collaborazione con altre imprese (anche di grandi dimensioni) e organismi di ricerca. Il bando, nella consapevolezza che la competitività delle imprese in questo settore si gioca su scala almeno continentale, nasce dal coordinamento tra diversi Paesi e Regioni europei nell'ambito dell'iniziativa EUROTRANS-BIO (ETB) e richiede la collaborazione tra almeno 2 imprese di nazionalità diversa. Approfondimenti qui.
Per ulteriori informazioni rivolgersi ai punti di contatto nazionale presso il Ministero dello Sviluppo Economico e l'IPI (Istituto per la Promozione Industriale).
 
Voucher per servizi di consulenza su credito, innovazione tecnologica e miglioramento della competitività
La Camera di Commercio di Bergamo mette a disposizione un fondo di € 300.000,00 per sostenere interventi di consulenza sui temi del credito, innovazione tecnologica e miglioramento della competitività attraverso il "bando di concorso per l'assegnazione di voucher a imprese per consulenza su credito, innovazione tecnologica e miglioramento della competitività"

Possono accedere ai benefici del bando le micro, piccole e medie imprese iscritte al Registro delle Imprese di Bergamo, attive e in regola con il pagamento del iritto camerale annuale. ll voucher sostiene il costo per:

-         analisi del posizionamento strategico dell'impresa;
-         analisi settoriale e comparazione (benchmark) di settore;
-         introduzione di sistemi di valutazione aziendale (rating) basati su modelli misurazione tecnici;
-         analisi dei processi e delle funzioni dell'area gestionale;
-         checkup sulle procedure di controllo della gestione aziendale (controllo dei costi, budgeting e rapporti);
-         individuazione delle linee guida dei processi innovativi attuabili in ambito strategico, competitivo e gestionale.

Il servizio sarà fornito da strutture convenzionate con la Camera di Commercio di Bergamo, registrate al sistema Questio della Regione Lombardia ed in possesso della certificazione di qualità Iso 9001 per la progettazione e l'erogazione di consulenze per la creazione, gestione e controllo d'impresa, ed erogato alle imprese assegnatarie del voucher previa sottoscrizione della scheda di adesione, che le impegna ad usufruire del servizio senza assunzione di oneri.

Ogni impresa può richiedere un solo voucher che avrà il valore massimo di € 6.000,00 composto da moduli del valore di € 1.000,00 per ciascuna delle attività. Il modulo di partecipazione può essere presentato o inviato all'Ufficio Agevolazioni Economiche della Camera di Commercio, allegando copia di un documento del firmatario. In caso di spedizione telematica o con raccomandata rileva la data di invio.

Le domande sono accettate fino ad esaurimento del fondo, che sarà comunicato sul sito camerale ed esaminate secondo l'ordine cronologico di arrivo. Entro 30 giorni dalla presentazione della domanda, l'esito è comunicato all'impresa all'indirizzo di posta elettronica indicato sul modulo.

L'assegnatario del voucher che non sottoscriva la scheda di adesione al servizio perde il diritto di accedere per i due anni successivi ai bandi camerali per il medesimo servizio. Sono fatti salvi i casi di forza maggiore ovvero motivazioni non imputabili alla volontà dell'impresa.

Per informazioni:
Ufficio Agevolazioni Economiche
Largo Belotti, 16 - 24121 Bergamo
email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
tel 035-42 25 213 - fax 035-270 419

Bando
Richiesta voucher
Richiesta di convenzione
Convenzione
Questionario



 
Premio Impresa europea 2009
ImpresaUEI Premi impresa europea identificano e riconoscono le iniziative più efficaci per la promozione dell’impresa e dell’imprenditorialità in Europa, evidenziano esempi di migliori politiche e pratiche nel campo dell’imprenditorialità, sensibilizzano sul valore aggiunto dell’imprenditorialità e incoraggiano e ispirano i potenziali imprenditori.

Possono partecipare autorità nazionali, regionali o locali o partenariati pubblico-privato impegnati a promuovere l’economia del territorio. Il Gran premio della giuria verrà conferito alla candidatura considerata come maggiore fonte di creazione e ispirazione di imprenditorialità in Europa.

Le categorie dei premi impresa sono cinque:

  • 1. Premio Promozione dello spirito imprenditoriale (Promoting the entrepreneurial spirit): riconosce
    azioni e iniziative a livello nazionale, regionale o locale che promuovono una mentalità imprenditoriale e una cultura che incoraggia la creatività, l’innovazione e l’accettazione del rischio.
  • 2. Premio Investimento nelle competenze (Investing in skills): riconosce iniziative a livello regionale o locale volte a migliorare le competenze imprenditoriali, vocazionali, tecniche e manageriali.
  • 3. Premio Sviluppo dell’ambiente imprenditoriale (Improving the business environment): riconosce politiche
    innovative a livello regionale o locale volte a promuovere l’avvio e lo sviluppo delle imprese, a semplificare le procedure legislative e amministrative per le aziende e ad attuare il principio “pensare anzitutto in piccolo” a favore delle piccole e medie imprese.
  • 4. Premio Sostegno all’internazionalizzazione delle imprese (Supporting the internationalisation of business): riconosce le politiche atte a stimolare le aziende, e in particolare le piccole e medie imprese, a sfruttare maggiormente le opportunità offerte dai mercati interni ed esterni all’Unione europea.
  • 5. Premio Imprenditorialità responsabile e inclusiva (Responsible and inclusive entrepreneurship): riconosce le
    azioni regionali o locali che promuovono la responsabilità sociale aziendale e le pratiche commerciali sostenibili in campo sociale e/o ambientale. Questa categoria riconoscerà altresì gli sforzi volti a promuovere l’imprenditorialità tra gruppi svantaggiati come disoccupati, disabili o persone appartenenti a minoranze etniche.

Sono previste due fasi di selezione; solo superando la prima fase di selezione nazionale i candidati potranno essere ammessi alla fase finale di assegnazione dei premi europei.

Una giuria di alto profilo selezionerà i vincitori finali, che saranno proclamati in occasione di una cerimonia che si terrà a maggio del 2010.

La scadenza per trasmettere le candidature al Ministero dello Sviluppo Economico (posta ordinaria o indirizzo di posta elettronica del "Punto di contatto nazionale" dr.ssa Giacosa) è stata fissata al 23 ottobre 2009.

Qui il Manuale e modulo di candidatura sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico

 
Proposte progettuali per la realizzazione di iniziative finalizzate ad incrementare l’attrattività del territorio, la valorizzazione del capitale umano e la cooperazione scientifica
pirellone
Al fine di sostenere e rafforzare la capacità di produrre innovazione tecnologica e di fare ricerca, valorizzare il capitale umano e la cooperazione scientifica e incrementare l'attrattività del territorio lombardo il Presidente di Regione Lombardia, i Rettori delle 12 Università lombarde e il Direttore della Scuola Superiore Universitaria IUSS di Pavia hanno sottoscritto un "accordo quadro di collaborazione" l'1 luglio 2009. Gli obiettivi principali che l'accordo si prefigge comprendono:

  • favorire il rientro in Lombardia e lo scambio di ricercatori/docenti con i paesi esteri;
  • raccordare le imprese col sistema universitario della ricerca;
  • diffondere la cultura scientifica e tecnologica;
  • valorizzare la produzione scientifica;
  • valorizzare il "portafoglio brevetti" e il sistema regionale Questio (www.questio.it) di accreditamento dei centri di ricerca e trasferimento tecnologico.
L'Accordo prevede che il sistema universitario presenti dei progetti di importo compreso tra 500.000-1.000.000 € focalizzati su alcuni ambiti tecnologici prioritari connessi ai  distretti tecnologici riconosciuti dal MIUR (biotecnologie, nuovi materiali, ICT e agroalimentare): Salute, Agroalimentare, Energia-Ambiente e Manifatturiero Avanzato (ivi compresi i Beni Culturali).

I progetti di ricerca devono essere presentati dal sistema universitario lombardo a partire dal 21 settembre 2009 e non oltre il 21 ottobre 2009 alla Segreteria Tecnica del Comitato di indirizzo strategico (costituita da rappresentanti della Direzione Centrale  Programmazione Integrata di Regione Lombardia e di Finlombarda S.p.A. che supportano i lavori del summenzionato comitato).

Per ulteriori informazioni:

Finlombarda S.p.A. -  e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

BURL - Serie Ordinaria - n.38 del 21/09/2009 (p.2961)

Modulistica

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Succ. > Fine >>

Pagina 4 di 8