logo regione

Bando Voucher R&I 2016 - Misure A-B-C

Il bando è finalizzato a favorire i processi di innovazione delle micro, piccole e medie imprese (MPMI) lombarde con l’obiettivo di avvicinare le imprese ai temi dello sviluppo tecnologico tramite una partecipazione attiva dei diversi soggetti dell’ecosistema dell’innovazione alla realizzazione di processi innovativi.

L’iniziativa, che rientra nell’ambito dell’Accordo di Programma con il Sistema Camerale  finanzia, tramite l’utilizzo di contributi a fondo perduto in misura fissa (voucher), le seguenti misure di innovazione tecnologica:

Misura A – creazione e sviluppo di nuove tecnologie digitali (scheda 1);

Misura B – adozione di tecnologie digitali con i centri di ricerca (scheda 2).
Misura C - supporto alle proposte che hanno ottenuto il “Seal of excellence” nella fase 1 “Strumento per le PMI” di Horizon 2020 (scheda 3).

Misura “B”: Richiesta la registrazione completata in QuESTIO per i Centri di ricerca (CRTT) che erogano servizi di ricerca di base e/o servizi di laboratorio.

Dotazione finanziaria
La dotazione finanziaria  è  di 2,95 ML€ di cui 1,45 ML€  a carico di Regione Lombardia e destinati alle imprese con sede legale/operativa in una delle province lombarde e 1,5 ML€  a carico della Camera di commercio di Milano, destinati alle sole imprese con sede legale/operativa in provincia di Milano.

Soggetti beneficiari
Possono partecipare al bando le micro, piccole e medie imprese che si impegnino ad avere sede legale e/o sede operativa  in una provincia lombarda .

Tipologia dei contributi
L’agevolazione consiste:
• per le misure A e B in un contributo a fondo perduto di importo fisso (voucher) a fronte di un investimento minimo previsto a copertura delle spese sostenute (al netto di IVA) per la realizzazione degli interventi così come declinati nelle singole schede delle misure;
• per la misura C in un contributo a fondo perduto fisso (su regime forfettario a realizzazione risultato) concesso all’impresa che ha partecipato alla fase 1 della misura “Horizon 2020-Strumento per le PMI”, ha superato la valutazione tecnica, ma non è finanziata dalla UE per esaurimento dei fondi.


Modalità di presentazione delle domande
Le domande devono essere presentate obbligatoriamente in forma telematica utilizzando esclusivamente la modulistica disponibile su www.bandimpreselombarde.it, nel seguente periodo:
• per le misure A (sottomisura A1) e B: dalle ore 14.30 del 6/9/2016 fino alle ore 12.00 del 27/9/2016,
• per le misure A (sottomisura A2) e C: dalle ore 14.30 del 6/9/2016 fino alle ore 12.00 del 27/10/2016.


Bando

Ulteriori informazioni

Apre la Call per presentare progetti di Ricerca, Sviluppo e Innovazione

Dal 15 giugno 2016 alle ore 12 e fino al 29  settembre 2016 è possibile presentare progetti strategici di Ricerca , Sviluppo e Innovazione - attraverso accordi negoziali pubblico-privato tra Regione Lombardia, imprese e organismi di ricerca e/o università.

Si tratta di un percorso sperimentale che ha l’obiettivo di sostenere progetti integrati complessi. Uno strumento innovativo, semplificato e di impatto in termini di soggetti coinvolti nel partenariato e di investimento complessivo attivato.

Le proposte progettuali dovranno necessariamente riguardare le aree di specializzazione individuate dalla “Strategia regionale di specializzazione intelligente per la ricerca e l’innovazione (S3)” approvata con DGR n. 1051/2013 e integrata con DGR n. 2146/2014 e DGR 3486/2015 e dovranno essere realizzati e avere ricaduta nel territorio della Regione Lombardia.

DESTINATARI
Partenariati formalizzati in Aggregazioni (minimo due soggetti di cui almeno una impresa e un organismo di ricerca e/o università).

RISORSE
  • 40 milioni di euro a valere sulle risorse del POR FESR 2014 – 2020 Asse I Azione I.1.b.1.3 "Sostegno alle attività collaborative di R&S per lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili, di nuovi prodotti e servizi”.
  • Contributo a fondo perduto max. 4,5 milioni di euro per ogni progetto
  • I progetti devono prevedere investimenti per almeno 5 milioni di euro
  • Intensità di aiuto media: 50%

AZIONI
Le proposte progettuali di Ricerca, Sviluppo e Innovazione dovranno sviluppare sia la parte di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale sia la parte di Innovazione, declinando l’integrazione degli obiettivi per il trasferimento dei risultati tecnico-scientifici e la loro valorizzazione in termini di mercato ed impatto sulla competitività del territorio lombardo.

TEMPISTICHE PREVISTE
- Le proposte progettuali dovranno essere presentate a Regione Lombardia attraverso la piattaforma SIAGE (www.siage.regione.lombardia.it) dal 15 giugno al 29 settembre 2016.

- Le valutazioni si concluderanno entro il 30 gennaio 2017.
- Tutti gli Accordi dovranno essere sottoscritti al massimo entro il 30 maggio 2017.

Gli interventi possono avere durata dalla data di sottoscrizione dell’accordo fino ad un massimo di 30 mesi con una possibilità di proroga motivata di 6 mesi.

INFORMAZIONI
Per informazioni è possibile scrivere alla seguente casella di posta elettronica:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..  

Testo del bando

Ulteriori informazioni



Bando lanciato dal Québec sulla Ricerca e l’Innovazione

Il Ministero dell’Economia della Scienza e Innovazione della Provincia del Québec, ha lanciato il 16 maggio un bando per il finanziamento di progetti internazionali di Ricerca e Innovazione. Nel quadro di tale bando, è prevista una premialità per progetti presentati da soggetti Québecchesi in partenariato con soggetti lombardi (anche in virtù del recente rinnovo dell’intesa volta a favorire collaborazioni in campo di R&I tra Lombardia e Québec).

Il bando resta aperto dal 16 maggio al 22 luglio.

Soggetti ammissibili:

·         Imprese
·         Centri di ricerca
·         Università

Progetti ammissibili

Il bando prevede 3 tipologie di progetti ammissibili:

-       Progetti di ricerca bilaterale tra il Québec ed un altro paese (finanziamento massimo 150.000 $per il triennio).
-       Progetti di ricerca multilaterali (tra il Québec e almeno due altri Paesi o province canadesi (finanziamento massimo 250 000 $ per il triennio).
-       Grandi progetti (finanziamento massimo 1,5 milioni di $ per il triennio; progetti ammissibili in Horizon 2020).

Il finanziamento (pari al 50% dei costi ammissibili) verrà concesso per spese sostenute dai soggetti Québecchesi.

Verrà data priorità ai progetti relativi alle seguenti tematiche:

·         Aerospaziale;
·         Biotecnologie e bioalimentare;
·         Energie rinnovabili e pulite, elettrificazione dei trasporti;
·         Materiali avanzati e alluminio ;
·         Scienze della vite, tecnologie medicali e trattamenti medici personalizzati;
·         Tecnologie dell’informazione e della comunicazione e industrie creative;
·         Tematiche relative al « Plan Nord ».
·         Tematiche relative alla Strategia marittima

Per maggiori informazioni sul bando: https://www.economie.gouv.qc.ca/index.php?id=21504



Bando congiunto 2016 tra Regione Lombardia e INSTM

Il bando rientra nell’ambito dell’Accordo di collaborazione tra Regione Lombardia e Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali (INSTM), sottoscritto il 24 settembre 2015 e ha l’obiettivo di aumentare la capacità di attrazione dell’ecosistema dell’innovazione del territorio lombardo ed in particolare la valorizzazione del capitale umano e/o la facilitazione del trasferimento tecnologico dei risultati della ricerca che si concretizza in forma sperimentale attraverso 2 linee:

• 1 Ricerca innovativa e formazione

• 2 Ricerca e Trasferimento tecnologico

Le Unità INSTM proponenti devono aver avviato alla data di presentazione della domanda la procedura di registrazione presso il sistema informativo regionale QuESTIO (www.questio.it) pena l’inammissibilità della proposta progettuale; tale procedura dovrà risultare perfezionata al momento della concessione dell’intervento finanziario.

Le domande devono essere inviate alla seguente casella di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. dal 2 maggio 2016 ed entro le ore 17.00 del 31 maggio 2016.

Le richieste di informazioni relative al presente bando ed agli adempimenti ad esso connessi potranno essere indirizzate al seguente indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Testo del bando

Ulteriori informazioni.


Bando ricerca e innovazione – edizione 2015 – Misure A e B

Finanzia progetti di ricerca che apportino all’azienda un beneficio in termini di innovazione tecnologica di processo e/o di prodotto (misura A) e favoriscano l’insediamento di start up innovative lombarde, italiane e straniere in incubatori lombardi certificati (misura B)

Finalità

L’obiettivo è quello di avvicinare le imprese ai temi dello sviluppo tecnologico e dell’innovazione, realizzando un sistema in cui i diversi soggetti dell’ecosistema dell’innovazione partecipino attivamente alla realizzazione di processi innovativi. Nello specifico, con l’iniziativa “Bando Ricerca e Innovazione 2015 - Misure A e B” si intendono incentivare interventi di sostegno per:

·         A. stimolare l’innovazione tecnologica di processo e di prodotto, tramite la creazione di nuove tecnologie digitali;

·         B. supportare l’avvio di start up ad alto potenziale innovativo favorendone l’insediamento presso incubatori di imprese;

Il presente bando si concentra sugli obiettivi sopra descritti (misure A e B), mentre entro il 2015 con un successivo bando saranno sostenuti e incentivati i seguenti obiettivi:

·         C. supportare la collaborazione tra PMI e i centri di ricerca registrati nel sistema Questio;

·         D. accompagnare le imprese alla partecipazione a programmi di ricerca, sviluppo e innovazione europei, promuovendo esperienze di successo nei paesi dell’UE e favorendo la nascita e l’aggregazione di imprese;

·         E. sostenere i processi volti all’ottenimento di brevetti/modelli europei/internazionali.

.

Ambiti di intervento ed entità dei contributi del presente bando (Misure A e B)

Misura A – creazione e sviluppo di nuove tecnologie digitali

Misura B – insediamento di imprese lombarde, italiane e straniere in incubatori

Misura

Sottomisura

Contributo/Voucher
  concedibile


Investimento minimo

Importo concedibile











Misura A – creazione e   sviluppo di nuove tecnologie digitali



Contributo fisso   (voucher)

€ 30.000

€ 15.000

Misura B –   insediamento di imprese lombarde, italiane e straniere in incubatori   "lombardi"

B1 Affitto   postazioni(una)

Contributo fisso   (voucher)

€ 3.000

€ 2.000



B2 Affitto di una o   più postazioni e servizi base

Contributo fisso   (voucher)

€ 7.000

€ 5.000



B3 Affitto di una o   più postazioni e servizi avanzati

Contributo fisso   (voucher)

€ 15.000

€ 10.000

Ogni soggetto richiedente potrà presentare una sola richiesta di contributo per ogni misura, fino ad un massimo di 2 richieste complessive per il presente bando.

Dotazione finanziaria

Le risorse complessivamente stanziate nell’ambito delle misure “Sviluppo digitale e incubatori”, a disposizione dei soggetti beneficiari, ammontano a € 2.000.000,00, di cui: di cui € 1.500.000 a carico di Regione Lombardia e € 500.000 a carico della Camera di Commercio di Milano.

Soggetti beneficiari

Per la Misura A, i beneficiari sono le micro piccole e medie imprese lombarde

Per la Misura B sono 3 tipologie di soggetti:

·         Start up: imprese iscritte e attive al Registro Imprese da non più di 48 mesi dalla data di pubblicazione del bando che siano in possesso di tutti i requisiti descritti nel bando per i soggetti beneficiari della misura A;

·         Aspiranti imprenditori: persone fisiche che si impegnino, entro 90 giorni dalla data di pubblicazione sul BURL del decreto di assegnazione del contributo, a costituire un’impresa (la quale deve risultare al momento della validazione in possesso di tutti i requisiti elencati nel bando per i soggetti beneficiari della misura A), divenendone legali rappresentanti;

·         Imprese straniere: imprese aventi sede all’estero che si impegnino ad insediarsi presso un incubatore lombardo tra quelli ritenuti ammissibili entro il termine indicato nel bando e di mantenere tale insediamento ai fini dell’erogazione del contributo.


Gli interventi relativi ad entrambe le misure devono essere realizzati in Lombardia e obbligatoriamente riguardare o portare un valore aggiunto a una delle tematiche o aree di specializzazione delineate nella strategia di smart specialisation: aerospazio, agroalimentare, eco-industria, industrie creative e culturali, industria della salute, manifatturiero avanzato, mobilità sostenibile, così come meglio declinato nel bando.


Presentazione e istruttoria delle domande

Le imprese possono presentare la domanda di richiesta di contributo/voucher (per le misure A e B), obbligatoriamente in forma telematica utilizzando esclusivamente la modulistica disponibile sulla piattaforma informatica www.bandimpreselombarde.it

Per entrambe le misure, è prevista una procedura valutativa a sportello secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda.

Le domande possono essere presentate: dal 13 ottobre 2015 (ore 14:30)fino al momento in cui risulteranno esaurite le risorse stanziate (comprensive di quelle previste per la lista d’attesa) e, comunque, entro e non il 26 febbraio 2016 (ore 12:00).


Per ulteriori dettagli e informazione è possibile consultare la documentazione allegata o visitare il sito www.bandimpreselombarde.it

Per ulteriori informazioni dal 14 settembre 2015 è attiva la seguente casella di posta: bandoR&Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dgr n. 3958 del 31 luglio 2015 - BURL n. 33 s.o. 15 agosto 2015  

Decreto n. 6637 del 4 agosto 2015 - BURL n. 33 s.o. 15 agosto 2015

Allegato al decreto n. 6637 - Bando

Bando R&S per Aggregazioni 2015 POR FESR 14-20

Approvato il Bando R&S per Aggregazioni 2015 POR FESR 14-20

La linea di intervento istituita con la DGR 4292/2015 è stata approvata in attuazione della nuova l.r. “Manifattura Diffusa Creativa e Tecnologica 4.0” e della Strategia Innovalombardia. Favorisce ricerca, sviluppo e innovazione attraverso il sostegno di programmi di ricerca industriale e sviluppo sperimentale realizzati da MPMI in collaborazione con Grandi imprese o Organismi di ricerca (Pubblici e Privati), per far emergere il grande potenziale del territorio lombardo in ambito di ricerca e sviluppo.

L’intervento intende favorire la diffusione e l’utilizzo di nuove tecnologie da parte delle imprese e dell’ecosistema dell’innovazione, per promuovere innovazione e crescita competitiva.

L’azione si inserisce nell’Asse I “Rafforzare la ricerca, lo sviluppo e l’innovazione” del POR FESR 2014-2020 di Regione Lombardia e nel Programma Regionale di Sviluppo (PRS) della X Legislatura.

Destinatari

Partenariati composti da MPMI in collaborazione con Grandi imprese o Organismi di ricerca.

Ciascuna PMI può partecipare massimo due Progetti di R&S presentati a valere sul presente Bando.

Risorse

120 Milioni di euro suddivisi in:

- 60 milioni di euro per la quota di finanziamento agevolato a tasso 0

- 60 milioni di euro per la quota di contributo a fondo perduto

L'agevolazione complessiva concedibile a per progetto è pari a 2 milioni di euro

Ambiti d'intervento

Progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale finalizzati all’introduzione di innovazione di prodotto e/o di processo. I progetti devono afferire alle aree di specializzazione individuate dalla Strategia regionale di specializzazione intelligente per la ricerca e l’innovazione (S3):

aerospazio

agroalimentare

eco-industria

industrie creative e culturali

industria della salute

manifatturiero avanzato

mobilità

Smart Cities and Communities

Modalità e terminidi presentazione della domanda

La domanda di partecipazione deve essere presentata esclusivamente per mezzo di SiAge raggiungibile all’indirizzo www.siage.regione.lombardia.it dalle ore 14.30 del 19 gennaio 2016 fino alle ore 14.30 dell'11 marzo 2016.

Richiesta informazioni

Per informazioni di dettaglio consultare il bando.

Per quesiti attinenti alle modalità di presentazione delle domande scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per quesiti attinenti alle domande ammesse a Finanziamento scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dgr n.4292 del 6/11/2015

Decreto 11814 del 23.12.2015 - R&S Aggregazioni 2015

Bando R&S Aggregazioni 2015

Premio ITWIIN 2015 e Premio "ITWIIN Regione Lombardia"

Il Premio ITWIIN Regione Lombardia è realizzato in collaborazione tra l’associazione ITWIIN - Italia Women Inventors&Innovators - e il progetto “Spazi Espositivi per la Ricerca - Padiglione Italia EXPO2015”

L'associazione ITWIIN – Italian Women Inventors&Innovators – che opera a contatto con omologhe reti EUWIIN e GWIIN e ECWT e agisce come link per facilitare e promuovere il dialogo con le istituzioni italiane ed europee, ha lo scopo di valorizzare il talento e la creatività delle donne italiane nel campo della ricerca, della tecnologia e dell'innovazione. Principale iniziativa dell'associazione è il Premio ITWIIN, istituito nel 2009, assegnato ogni anno alla Miglior Inventrice e Miglior Innovatrice da una giuria di esperti. L'edizione 2015 del Premio ITWIIN è organizzata in collaborazione con Unioncamere, InnovHub, UniCredit, CNR e Regione Lombardia, che patrocina l’evento.

Il bando 2015 premierà la Miglior Inventrice e la Miglior Innovatrice d’Italia secondo le seguenti categorie:

1. Migliore Inventrice
2. Migliore Innovatrice
3. Donna Eccezionalmente Creativa
4. Capacity Building
5. Alta Formazione

I settori da considerare sono: tutti i campi scientifici, ingegneristici, tecnici e tecnologici, con particolare riferimento a Salute e Life Sciences, ICT, Energia, Ambiente, ma anche Arte e Artigianato, Moda, Design, Formazione. A risultati in campo food, agro, bio, ambientale sarà data particolare importanza.
I dettagli del bando, con scadenza il 7 settembre 2015, sono disponibili al link: www.itwiin.org

La novità dell'edizione 2015 è l’introduzione del "Premio ITWIIN Regione Lombardia” per la miglior innovatrice nell'ambito del "Monitoraggio e gestione innovativa delle risorse ambientali”.


Il Premio ITWIIN Regione Lombardia è realizzato in collaborazione tra l’associazione ITWIIN - Italia Women Inventors&Innovators - e il progetto “Spazi Espositivi per la Ricerca - Padiglione Italia EXPO2015” (Accordo Quadro Regione Lombardia - Consiglio Nazionale delle Ricerche).

La vincitrice del "Premio ITWIIN Regione Lombardia", oltre ad essere premiata con una menzione speciale, avrà l'opportunità di presentare il proprio progetto in occasione dell'omonima conferenza internazionale, conferenza che concluderà il programma "Lombardy Dialogues” e che si terrà il 27 ottobre a Palazzo Lombardia (Auditorium Testori) come parte del progetto "Spazi Espositivi per la Ricerca: Padiglione Italia Expo 2015", realizzato nell'ambito dell'Accordo Quadro Regione Lombardia-Consiglio Nazionale delle Ricerche.

La cerimonia di premiazione avverrà il 9 ottobre 2015 a Milano, presso la sede di UniCredit, in Via Tommaso Grossi 10.

La partecipazione al concorso, oltre che presentata dalle dirette interessate, può anche essere proposta da terzi. Per partecipare è necessario inviare all' indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , entro e non oltre lunedì 7 settembre 2015, il modulo di candidatura disponibile sul sito www.itwiin.org



Progetto PhD ITalents - MIUR-FCRUI-Confindustria

La Fondazione CRUI – Conferenza dei Rettori delle Università Italiane – coordina in partenariato con Confindustria il progetto del MIUR.

Si tratta di un progetto pilota per l'assunzione di 136 dottori di ricerca, per un periodo di tre anni, in aziende fortemente orientate alla ricerca e all'innovazione.

PhD ITalents riceve un significativo finanziamento di 11 milioni di euro dal MIUR; questo consente di coprire il costo dell'assunzione in misura pari all'80% il I anno, al 60% il II anno e al 50% il III anno. Ciò significa che le aziende possono assumere un dottore di ricerca spendendo, in media, poco più di 10.000 euro all'anno.

La Fondazione CRUI ha dato inizio alle attività istruttorie per l'avvio del progetto e intende coinvolgere non solo grandi aziende, ma anche PMI e start-up.

Scheda di progetto

Ulteriori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Incentivi per la creazione di Community di Open Innovation

Nell’ambito dell’iniziativa Open Innovation Regione Lombardia ha previsto una misura per le MPMI e gli Organismi di Ricerca finalizzata a sostenere la creazione e lo sviluppo di Community all’interno della piattaforme regionale di Open Innovation coerenti con la strategia di specializzazione Intelligente Regionale (S3)

La misura si propone di mettere in atto specifiche azioni, finalizzate promuovere e sostenere la creazione di comunità virtuali di interesse (Community) sulla piattaforma regionale di Open Innovation, che aggreghino i portatori di competenze funzionali alla creazione di ecosistemi di innovazione, nell’ambito delle tematiche derivanti dalla Strategia di Specializzazione Intelligente (Allegato 1)

Soggetti beneficiari

Possono presentare domanda MPMI o Organismi di Ricerca.


MPMI


  • operanti, con codice ISTAT ATECO primario e/o secondario
    • nel settore manifatturiero e delle costruzioni (classificazioni ISTAT ATECO 2007 lettere C e F)
    • nel settore dei servizi alle imprese (classificazioni ISTAT ATECO 2007 codici J62, J63, M71.11, M71.12.1, M71.12.2, M72, M74.10.1, M74.10.3 e M74.10.9)
  • già costituite e iscritte al Registro delle imprese e dichiarate attive alla data di presentazione della domanda di partecipazione al Bando
  • aventi Sede operativa attiva in Lombardia al momento dell’erogazione dell’agevolazione concessa
Organismi di Ricerca

Il proponente potrà candidarsi per animare fino a un massimo di 3 Community su macro-tematiche diverse, presentando 1 domanda per ciascuna macro-tematica.

Agevolazione

L’agevolazione è concessa nella forma di contributo a fondo perduto con un’intensità pari al 50% delle spese ammissibili e con un massimale di 12.500,00 €.
La dotazione finanziaria è di 1.000.000 €
Il contributo è concesso ai sensi del nuovo De minimis (Reg. UE 1407/201) che prevede il rilascio delle dichiarazione sia da parte dell’Impresa richiedente che da parte delle controllate/controllanti (Impresa unica), secondo il modulo e le istruzioni disponibili e scaricabili da GeFo


Modalità e termini di presentazione della domanda

La domanda potrà essere presentate dal 30 aprile 2015 fino all’esaurimento delle risorse e comunque non oltre le ore 12.00 del 30 giugno 2015 esclusivamente per mezzo del Sistema Informativo Integrato della Programmazione Comunitaria 2007-2013 "Finanziamenti On-Line" (Sistema GEFO) all'indirizzo web: http://gefo.servizirl.it/fesr dove sarà resa disponibile la modulistica necessaria per la partecipazione al Bando.
Dovrà inoltre essere compilata la scheda progetto allegata al presente bando
Le informazioni di dettaglio utili per la registrazione e la profilazione delle imprese richiedenti sono presenti all'indirizzo internet: http://gefo.servizirl.it/contesti/default/doc/help.htm
La domanda di partecipazione e ciascun allegato, dovranno essere opportunamente validati mediante l’apposizione di firma digitale del Legale Rappresentante dell’impresa o suo delegato.

Informazioni relative al bando e agli adempimenti potranno essere inviate all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
Per richieste di assistenza tecnica alla compilazione on-line e quesiti di ordine tecnico sulle procedure informatizzate è possibile contattare il Call Center di Lombardia Informatica al numero verde 800.131.151, operativo dal lunedì al sabato dalle ore 8.00 alle ore 17.00.


Testo del bando

Ulteriori informazioni

Contributi per la brevettazione 2014: ricerca esplorativa e valutazione dell'idea

La Camera di Commercio di Varese aiuta le imprese varesine nei processi di innovazione e nell'interazione tra ricerca e brevettazione. Il contributo è spendibile esclusivamente presso i “Centri fornitori di servizi” registrati al sistema QuESTIO come erogatori di servizi di “Proprietà Intellettuale e valorizzazione della proprietà intellettuale”.

A CHI SI RIVOLGE

Alle micro, piccole e medie imprese della provincia di Varese

AMMONTARE DEL CONTRIBUTO

Il contributo forfaitario a fondo perduto è pari a:

 

  • 5.000,00 euro per la valorizzazione economica dei brevetti.
    Investimento minimo di 10.000,00 euro
  • 2.000,00 euro per le attività di ricerca esplorativa e consulenza per il deposito (escluse le tasse di deposito, i bolli e i diritti di segreteria).
    Investimento minimo di 4.000,00 euro

 

Il contributo è concesso applicando le disposizioni previste dal regime de minimis e sarà erogato alle imprese beneficiarie al netto della ritenuta di legge del 4%.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese sostenute a partire dal 7 maggio 2014 e fino al 31 agosto 2015 per:

 

  • servizi di ricerca esplorativa: technology intelligence, analisi del portafoglio brevettuale, benchmarking brevettuale competitor, monitoraggio brevettuale;
  • consulenza sulla valorizzazione economica di un brevetto già depositato o per il deposito di un brevetto nazionale: valutazione dell’idea innovativa e valutazione del business plan;
  • accompagnamento nella valutazione dell’opportunità di tutelare l’impresa tramite la brevettazione e consulenza per il deposito del brevetto nazionale di tecnologie, prodotti e modelli proprietari sviluppati (esclusi i “costi vivi” per il deposito della domanda di brevetto quali tasse di deposito, bolli e diritti di segreteria).

 

La domanda di contributo deve essere deve essere presentata mediante procedura telematica dal 3 novembre 2014 al 3 febbraio 2015

Regolamento

CONTATTI UTILI: Ufficio Innovazione Tecnologica - Tel. 0332 295363

Ulteriori informazioni